L’antica arte della posteggia napoletana

Sabato 8 e domenica 9 dicembre, presso il Teatro dei Lazzari Felici a Napoli, si terrà uno spettacolo musicale per omaggiare la cultura e la tradizione napoletana

piccolo Teatro Lazzari FeliciSabato 8 e domenica 9 dicembre 2018, alle ore 11.30, presso il Teatro dei Lazzari Felici a Napoli (Vico S.Maria dell’Aiuto, 17), si terrà “L’antica arte della posteggia napoletana”, uno spettacolo per omaggiare la cultura e la tradizione napoletana.
Uno spettacolo musicale, dedicato a turisti e napoletani, che vuole essere un riconoscimento a una antica forma di spettacolo estemporaneo attraverso un vastissimo repertorio che si estende dalle più note canzoni classiche napoletane a dei veri e propri tesori della tradizione partenopea attraverso “macchiette”, momenti di poesia e non solo.Uno spettacolo musicale, dedicato a turisti e napoletani, che vuole essere un riconoscimento a una antica forma di spettacolo estemporaneo attraverso un vastissimo repertorio che si estende dalle più note canzoni classiche napoletane a dei veri e propri tesori della tradizione partenopea attraverso “macchiette”, momenti di poesia e non solo. Padrona di casa la bravissima Aurora Giglio, la Signora della Posteggia Napoletana, che con la sua voce e la sua grande simpatia ci farà rivivere le suggestive atmosfere d’epoca.

Per chi non lo conoscesse il Teatro dei Lazzari Felici è un teatro off napoletano, ossia non la classica sala da teatro ma un qualcosa di più intimo, esempio di architettura napoletana con mattoni in tufo a vista e soffitto a volte, che si trova nel cuore di Napoli, in vico Santa Maria dell’Aiuto 17 a due passi da Largo Santa Maria la Nova (garage convenzionato).
Data la disponibilità limitata di posti è obbligatoria la prenotazione chiamando il 081 1925 6964, tramite l’app per smartphone e tablet Insolitaguida Napoli oppure cliccando quì, dove è possibile reperire ulteriori informazioni su questo e su altri eventi volti a promuovere l’arte, l’architettura senza trascurare la cultura popolare napoletana.

Ti potrebbero anche interessare...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>