Tromma


TrommaLa tromma (o scacciapensieri) è uno stumento idiofono a bocca, di origine asiatica, diffuso in quasi tutto il mondo.
In Italia arriva intorno al XIV secolo, portato in Europa dalle popolazioni nomadi (da cui ne dericò la denominazione popolare di “tromba degli zingari”), che lo utlizzavano durante le feste e lo vendevano agli abitanti del luogo.
La tromma era formato tipicamente da un telaio e una linguetta, entrambe in metallo. Il primo, a forma di ferro di cavallo, termina con due bracci allungati molto vicini tra loro, giusto lo spazio per il passaggio della linguetta, saldata sul fondo del telaio e libera dall’altro.
Il suonatore stringe tra i denti lo strumento dalla parte più arrotondata, mentre con le dita si fa vibrare la linguetta di metallo, utilizzando la cavità orale come cassa armonica. Il suono prodotto varia a seconda di come e quanto si apre la bocca e muovendo in modo opportuno la lingua.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia