'A CARTULINA 'E NAPULE


musica Giuseppe De Luca testo Pasquale Buongiovanni – 1927


 
Mm'è arrivata, stammatina,
na cartulina:
E' na veduta 'e Napule
che mm'ha mannato mámmema…
 
Mi è arrivata stamattina,
una cartolina:
E' una veduta di Napoli
che mi ha mandato mia madre…
 
Se vede tutt' 'o Vommero,
se vede Margellina,
nu poco 'e cielo 'e Napule…
'ncopp'a 'sta cartulina!
 
Si vede tutto il Vomero,
si vede Mergellina,
un po' di cielo di Napoli…
su questa cartolina!
 
Napule,
aggio scritto pe' te chesta canzone
e, p''o ricordo 'e mámmema,
aggio chiagnuto lacreme 'e passione!
 
Napoli,
ho scritto per te questa canzone
e, per il ricordo di mia madre,
ho pianto lacrime di passione.
 
E se vede pure 'o mare
cu Marechiaro:
mme parla cchiù 'e na lettera
'sta cartulina 'e Napule!
 
E si vede anche il mare
con Marechiaro:
mi parla più di una lettera
questa cartolina di Napoli.
 
Che gioja, stu Pusilleco,
'sta villa quant'è fina…
Comm'è bello 'o Vesuvio…
che bella cartulina!
 
Che gioia, questa Posillippo,
questa villa com'è elegante…
Com'è bello il Vesuvio…
che bella Cartolina!
 
Napule,
………….
 
Napoli,
………….
 
"Comme tu puó' stá felice
– mamma mme dice -
luntano tanto 'a Napule,
luntano tanto 'a mámmeta?"
 
"Come puoi essere felice
– mamma mi dice -
tanto lontano da Napoli,
tanto lontano da tua madre?"
 
E soffro mille spáseme,
'ncore tengo na spina
quanno cunfronto 'America
cu chesta cartulina!
 
E soffro mille tormenti,
nel cuore ho una spina
quando confronto l'America
con questa cartolina!
 
Napule,
………….
Napule,
………….


Il testo fu scritto a New York da Pasquale Buongiovanni, emigrato negli stati uniti nel 1920. Ispirato da una cartolina di Napoli speditagli dalla madre, scrive i versi di una poesia che, qualche tempo dopo mostra al suo amico musicista Giuseppe De Luca (anche lui emigrante) il quale decide di comporre la melodia. Così, la canzone fu presentata, cantata da Mario Gioia, ad un’audizione presso il Teatro Werba di New York, davanti al produttore Frank Acierno. Quest’ultimo, dopo aver dato il suo parere positivo, decise che ad inciderla fosse la cantante Gilda Mignonette (pseudonimo della cantante napoletana Griselda Andreatini).

Un commento su “‘A cartulina ‘e Napule

  1. Bellissima!
    Ho ascoltato la canzone insieme a un bel video!
    Questo video da un’impressione di Napoli come era prima.
    Vorrei andare indietro nel tempo e restare un po!
    E vorrei rilassarmi del spirito del nostro mondo degene-
    rativo!
    Infatti, ascoltare questa musica mi fa molto bene!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia