'A CARTULINA 'E NAPULE


(De Luca, Buongiovanni – 1927)


 
Mm'è arrivata, stammatina,
na cartulina:
E' na veduta 'e Napule
che mm'ha mannato mámmema…
 
Mi è arrivata stamattina,
una cartolina:
E' una veduta di Napoli
che mi ha mandato mia madre…
 
Se vede tutt' 'o Vommero,
se vede Margellina,
nu poco 'e cielo 'e Napule…
'ncopp'a 'sta cartulina!
 
Si vede tutto il Vomero,
si vede Mergellina,
un po' di cielo di Napoli…
su questa cartolina!
 
Napule,
aggio scritto pe' te chesta canzone
e, p''o ricordo 'e mámmema,
aggio chiagnuto lacreme 'e passione!
 
Napoli,
ho scritto per te questa canzone
e, per il ricordo di mia madre,
ho pianto lacrime di passione.
 
E se vede pure 'o mare
cu Marechiaro:
mme parla cchiù 'e na lettera
'sta cartulina 'e Napule!
 
E si vede anche il mare
con Marechiaro:
mi parla più di una lettera
questa cartolina di Napoli.
 
Che gioja, stu Pusilleco,
'sta villa quant'è fina…
Comm'è bello 'o Vesuvio…
che bella cartulina!
 
Che gioia, questa Posillippo,
questa villa com'è elegante…
Com'è bello il Vesuvio…
che bella Cartolina!
 
Napule,
………….
 
Napoli,
………….
 
"Comme tu puó' stá felice
– mamma mme dice -
luntano tanto 'a Napule,
luntano tanto 'a mámmeta?"
 
"Come puoi essere felice
– mamma mi dice -
tanto lontano da Napoli,
tanto lontano da tua madre?"
 
E soffro mille spáseme,
'ncore tengo na spina
quanno cunfronto 'America
cu chesta cartulina!
 
E soffro mille tormenti,
nel cuore ho una spina
quando confronto l'America
con questa cartolina!
 
Napule,
………….
Napule,
………….

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia