AH, L'AMMORE CHE FA FA'!


(E. Murolo, De Curtis)


 
Mamma te chiamma serpe tentatore
e, 'mpietto, mm'ha cusuto na figura.
Ll'avría sapé ca giá mm'ha fatto, 'ammore,
femmena 'e munno, e só' na criatura.
 
Mamma ti chiama serpente tentatore
e in petto mi ha cucito una figura.
Lo dovrebbe sapere che mi ha reso già, l'amore,
donna di mondo, e sono una bambina.
 
Ah, ll'ammore che fa fá!
Ma ll'ammore è na bannèra,
na bannèra ch'è liggera,
cagna 'o viento e 'a fa vutá.
 
Ah, l'amore che cosa fa fare!
Ma l'amore è una bandiera,
una bandiera che è leggera
cambia il vento e la fa girare.
 
Tanto che ce abbracciajemo e comme fuje
ch' 'a figurella 'a pietto se stracciaje.
Cercammo scusa a mamma tutt'e duje
ca na jastemma 'e mamma coglie assaje.
 
Tanto che ci abbracciammo e come fu
che la figurina dal petto si strappò.
Chiedemmo scusa a mamma tutti e due
perchè una bestemmia di mamma colpisce molto.
 
Ah, ll'ammore che fa fá!
…………………………..
 
Ah, l'amore che cosa fa fare!
…………………………………
 
Só' ghiuto ascianno n'erba avvelenata;
mme voglio avvelená si tu mme lasse.
Tu avisse la nutizia pe' la strada,
currisse â casa e morta mme truvasse.
 
Sono andato a raccogliere un'erba avvelenata;
mi voglio avvelenare se mi lasci.
Tu avresti la notizia per strada,
correresti a casa e morta mi troveresti.
 
Ah, ll'ammore che fa fá!
…………………………..
Ah, l'amore che cosa fa fare!
…………………………………

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia