AVEMMARIA


(De Flaviis, Lama)


 
'E ssiente sti ccampane?
Sònano tutte quante 'Avemmaria,
chiágnono chianu chiano.
Chiammano 'o core mio pe' cumpagnía.
E io penzo ca pe' me,
'sta vita nun è vita senz' 'e te.
 
Le senti queste campane?
Suonano tutte quante l'Ave Maria,
piangono piano piano.
Piangono il mio cuore per compagnia.
E io penso che per me
questa vita non è vita senza di te.
 
E nun cantá, Pusilleco,
canzone 'e 'nnammurate.
E' chesta 'a sola musica
p' 'o core mio malato.
 
E non cantare, Posillipo,
canzoni per gli innamorati.
E' questa la sola musica
per il mio cuore malato.
 
Avemmaria,
suspira e chiagne 'sta passione mia.
 
Ave Maria,
sospira e piange questa passione mia.
 
Che sponta a fá 'sta luna
si nun mme trova 'nziem'a te, stasera?
Cadono, a una a una,
tutt' 'e speranze 'e st'ánema sincera.
Nun voglio cchiù suffrí.
Sònano sti ccampane pe' t' 'o ddí.
 
Che spunta a fare questa luna
se non mi trova insieme a te stasera?
Cadono, una ad una,
tutte le speranze di quest'anima sincera.
Non voglio più soffrire.
Suonano queste campane per dirtelo.
 
E nun cantá, Pusilleco,
………………………….
 
E non cantare, Posillipo,
…………………………..
 
E comme, nun 'a siente
'sta voce mia, 'sta voce appassiunata?
Mm' 'o ddice pure 'o viento
ca si' 'a cchiù bella e si' 'a cchiù scellarata.
Ma si nun tuorn'a me, io perdo 'a vita mia,
perdenno a te.
 
E come, non la senti
questa voce mia, questa voce appassionata?
Me lo dice anche il vento
che sei la più bella e sei la più scellerata.
Ma se non torni da me, io perdo la vita mia,
perdendo te.
 
E nun cantá, Pusilleco,
………………………….
E non cantare, Posillipo,
…………………………..

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia