BONGIORNO AMMORE


(P. De Filippo – 1966)


 
Bongiorno ammore,
bongiorno ammore mio,
tutto è cchiù bello e caro
vulenno bene a te.
 
Buongiorno amore,
buongiorno amore mio,
tutto è più bello e caro
volendo bene a te.
 
N'aria 'e tempesta
pare doce e liggèra,
nu tiempo amaro e triste
pare felicitá.
 
Un'aria di tempesta
sembra dolce e leggera,
un tempo amaro e triste
sembra felicità.
 
Si ê vvote mme faje credere
ca pienze 'e mme lassá
e 'o core mme faje chiagnere
ca tantu male fa,
mm'abbasta vedé splènnere
st'uocchie ca tiene tu.
Ca 'mparaviso, crídeme,
mme pare 'e stá cu te.
 
Se a volte mi fai credere
che pensi di lasciarmi
e il cuore mi fai piangere
che tanto male mi fa,
mi basta veder splendere
questi occhi che hai tu
che in Paradiso, Credimi,
mi sembra di stare con te.
 
Bongiorno ammore,
bongiorno ammore mio,
só' mille suonne d'oro
stanno vicino a te.
 
Buongiorno amore,
buongiorno amore mio,
sono mille sogni d'oro
sono vicini a te.
 
Cántano 'e sciure
e canta 'o sole e 'o mare,
Marí', pe' chist'ammore,
ca vò' sultanto a te.
Cantano i fiori
e canta il sole e il mare,
Maria, per questo amore,
che vuole soltanto te.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia