ISCHIA MIA


(A. De Curtis – 1952)


 
Fra tante belli cose c’ha criato
‘o Padreterno ‘ncopp’ a chesta terra,
na cosa ha fatto che nce s’è spassato:
‘mmiez’ a nu golfo nu pezzullo ‘e terra.
E ‘ncoppa a chesta terra profumata,
c’addora ‘e pace e regna na quieta,
chest’isola da tutte decantata,
te c’ha piazzato pure na pineta.
 
Fra tante cose belle che ha creato
il Padreterno su questa terra,
una cosa ha fatto con cui si è divertito:
in mezzo a un golfo un pezzetto di terra.
E sopra questa terra profumata,
che profuma di pace e regna una quiete,
quest’isola da tutti decantata,
ci ha piazzato pure una pineta.
 
Ischia, paraviso ‘e giuventù,
Ischia, chistu mare è sempre blu!
Chistu cielo ch’è n’incanto,
chistu golfo ch’è nu vanto
chesto ‘o tiene sulo tu!
Sti bellizze song’ ‘o vero!
Chesto ‘o dice ‘o furastiero,
ca scurdà nun te pò cchiù.
 
Ischia, paradiso di gioventù,
Ischia, questo mare è sempre blu!
Questo cielo che è un incanto,
questo golfo chè è un vanto
questo ce l’hai solo tu!
Queste bellezzo sono vere!
Questo lo dice lo straniero,
che dimenticarti non può più.
 
‘A primma vota ca nce so’ venuto
‘ncopp’ a stu scoglio d’oro illuminato,
senza parole so’ rimasto, e muto,
pe’ chesta spiaggia me so’ ‘ncammenato…
Vedenno cu ‘o due pezzi sti ffigliole,
‘a verità ?, so’ asciuto d’ ‘o sentiero:
i’ ch’ero già mbriaco ‘e mare, ‘e sole,
overo, sì, aggiù fatto nu pensiero…
 
La prima volta che ci sono venuto
su questo scoglio d’oro illuminato,
senza parole sono rimasto muto,
per questa spiaggia me sono incamminato…
Vedendo con il due pezzi queste ragazze,
la verità?, sono uscito dal sentiero:
io che ero già ubriaco di mare, di sole,
davvero, sì, ho fatto un pensiero…
 
Ischia, paraviso ‘e giuventù,
……….
Ischia, paradiso di gioventù,
……….
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia