MALIZIUSELLA


(Specchia, Capotosti – 1956)


 
Pecché mm'arruobbe 'o core?
Pecché, Maliziusè'?
P' 'e capille cchiù bionde d' 'o sole,
pe' chist'uocchie cchiù belle d' 'o mare,
pe' 'sta vocca cchiù rossa d' 'o ffuoco
nun dormo cchiù.
 
Perchè mi rubi il cuore?
Perchè, Maliziosella?
Per i capelli più biondi del sole,
per questi occhi più belli del mare,
per questa bocca più rossa del fuoco
non dormo più.
 
Maliziusella,
tu si' 'a vita mia,
pe' te io moro, moro 'e gelusía.
E si' trasuta
chianu, chianu, chianu, chianu, chiano,
dint' 'o core.
 
Maliziosella,
tu sei la vita mia,
per te io muoio, muoio di gelosia.
E sei entrata
piano, piano, piano, piano,
nel cuore.
 
Maliziusella,
tu faje 'a capricciosa,
pecché si' bella,
bella cchiù 'e na rosa,
pecché hê capito
ca io voglio bene, bene, bene,
sulo a te.
Maliziusella, damme 'sta vucchella
e io te dóngo 'o cielo chino 'e stelle.
Pe' nu vasillo doce, doce, doce,
tu mme faje 'mpazzí.
Nu turmiento, turmiento,
turmiento, turmiento
d'ammore, d'ammore, d'ammore,
mm'hê datu tu,
cu nu male ca fa suffrí.
Chistu core malato, malato, malato
d'ammore, d'ammore, d'ammore,
mme faje murí
aspettanno ca dice sí.
Maliziosella,
fai la capricciosa,
perchè sei bella,
bella più di una rosa,
perchè hai capito
che io voglio bene, bene, bene,
solo te.
Maliziosella, dammi questa boccuccia
e io ti do il cielo pieno di stelle.
Per un bacio dolce, dolce, dolce,
mi fai impazzire.
Un tormento, tormento,
tormento, tormento
d'amore, d'amore, d'amore,
mi hai dato tu,
con un male che fa soffrire.
Questo cuore malato, malato, malato
d'amore, d'amore, d'amore,
mi fai morire
aspettando che dici sì.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia