MANNAGGIA A TE


(Apicella)


 
Mannaggia. Pecché t'aggi' 'a vulé bene?
Mannaggia tutt' 'e vase ca mm'hê dato.
Ca si nun te 'ncuntravo
e nun mme 'nnammuravo,
nun stesse notte e ghiuorno a penzá a te.
 
Mannaggia. Perchè ti devo voler bene?
Mannaggia a tutti i baci che mi hai dato.
Perchè se non t'avessi incontrato
e non mi fossi innamorato,
non starei notte e giorno a pensare a te.
 
Pe'tté,
aggio perzo 'o surriso,
mme mancano 'e vase
ca tu dive a me.
 
Per te,
ho perso il sorriso,
mi mancano i baci
che tu davi a me.
 
Pe'tté,
passo 'e nnotte scetáto,
mme sento malato
e malato só' 'e te.
 
Per te,
passo le notti sveglio,
mi sento malato
e malato sono di te.
 
Destino,
ma che bruttu destino.
Stu bbene,
è n'inferno pe'mmé.
 
Destino,
ma che brutto destino.
Questo bene
è un inferno per me.
 
Pe'tté,
io mme sento ascí pazzo
e guardá cchiù nun pòzzo
chi bene mme vò'.
 
Per te,
io mi sento impazzire
e non posso più guardare
chi mi vuole bene.
 
Faccio tutto pe'tté,
campo e moro pe'tté.
Mannaggia a te.
 
Faccio tutto per te,
vivo e muoio per te.
Mannaggia a te.
 
Io ca nun aggio maje vuluto bene,
nce só' caduto comm'a nu guaglione.
Mme sóngo 'nnammurato
'e te ca si' sbagliata,
ma voglio sulo a te… Mannaggia a te.
 
Io che non ho mai voluto bene,
ci sono caduto come un ragazzino.
Mi sono innamorato
di te che sei sbagliata,
ma voglio solo te… Mannaggia a te.
 
Pe'tté,
aggio perzo 'o surriso,
mme mancano 'e vase
ca tu dive a me.
 
Per te,
ho perso il sorriso,
mi mancano i baci
che tu davi a me.
 
Pe'tté,
passo 'e nnotte scetáto,
mme sento malato
e malato só' 'e te.
 
Per te,
passo le notti sveglio,
mi sento malato
e malato sono di te.
 
Destino,
ma che bruttu destino.
Stu bbene,
è n'inferno pe'mmé.
 
Destino,
ma che brutto destino.
Questo bene
è un inferno per me.
 
Pe'tté,
io mme sento ascí pazzo
e guardá cchiù nun pòzzo,
chi bene mme vò'.
 
Per te,
io mi sento impazzire
e non posso più guardare
chi mi vuole bene.
 
Faccio tutto pe'tté,
campo e moro pe'tté.
Mannaggia a te.
 
Faccio tutto per te,
vivo e muoio per te.
Mannaggia a te.
 
Faccio tutto pe'tté,
campo e moro pe'tté.
Mannaggia a te.
Faccio tutto per te,
vivo e muoio per te.
Mannaggia a te.

Un commento su “Managgia a te

  1. vorrei trovare un brano che mi cantava mio padre che faceva oi luna mezza triste e mezza allegra tu nun si rob e ca si rob e for ta ricuord tu giunvenutiell ta rubasta amor significa luna mezza triste e mezza allegra ti ricordi tu giova ti rubasti lamore mi sembra che sia una canzone recitata da ettore fiorgente vorrei sapere se per caso e anche cantata da qualcun altro se fosse possibile

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia