'MBRACCI'A ME


(Di Chiara, Barbieri)


 
Tóre è partuto
e sola si' restata.
Che te lusinghe a fá?
Che te lusinghe a fá?
E se n'è ghiuto
cu n'ata 'nnammurata.
Che te lusinghe a fá?
Che te lusinghe a fá?
 
Salvatore è partito
e sei rimasta sola.
Che ti illudi a fare?
Che ti illudi a fare?
E se n'è andato
con un'altra fidanzata.
Che ti illudi a fare?
Che ti illudi a fare?
 
Che birbante.
Avé tantu curaggio
'e lassá
'sta bella rosa 'e maggio?
Nun chiagnere Carmè',
'o munno accussí va.
Ménate 'mbracci'a me
si te vuó' cunzulá.
 
Che birbante.
Avere tanto coraggio
a lasciare
questa bella rosa di maggio?
Non piangere Carmela,
il mondo così va.
Buttati tra le mie braccia
se ti vuoi consolare.
 
Ce sta stu core
ca te vò' bene assaje.
Ménate 'mbracci'a me.
Ménate 'mbracci'a me.
Nn'avé' timore
ca nun te lasso maje.
Ménate 'mbracci'a me.
Ménate 'mbracci'a me.
 
C'è questo cuore
che ti vuole tanto bene.
Buttati tra le mie braccia.
Buttati tra le mie braccia.
Non aver paura
che non ti lascerò mai.
Buttati tra le mie braccia.
Buttati tra le mie braccia.
 
Che birbante.
………………
 
Che birbante.
………………
 
Pe' st'uocchie belle
e 'sta faccella 'e cera.
Comme te voglio amá.
Comme te voglio amá.
Cu 'e mmullechèlle
te tratto juorno e sera.
Comme te voglio amá.
Comme te voglio amá.
 
Per questi occhi belli
e questo faccino di cera.
Come ti voglio amare.
Come ti voglio amare.
Con le mollichine
ti tratto giorno e sera.
Come ti voglio amare.
Come ti voglio amare.
 
Che birbante.
………………
Che birbante.
………………

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia