'O PIZZAJUOLO NUOVO


(Capurro, Gambardella)


 
A 'o pprincipio d' 'o Cavone1,
addó' steva 'o pastajuolo,
mo sta 'o capo pizzajuolo,
nun putite maje sbaglià.
Quanno sforna chelli ppizze,
saglie 'addore p' 'o quartiere.
Ma che pizze! Só' pastiere?
Sfugliatelle? Ma che só'?
 
All'inizio del Cavone1,
dove c'era il pastaiolo,
ora c'è il capo pizzaiolo,
non potete mai sbagliare.
Quando sforna quelle pizze,
sale l'odore per il quartiere.
Ma che pizze! Sono pastiere?
Sfogliatelle? Ma cosa sono?
 
P'otto solde sulamente,
se pò fà 'e quatto manere.
Pe' na mamma è nu piacere,
quanno 'a sparte, fa accussì.
 nennélla cu 'a pummarola,
ô nennillo cu 'o ceceniello,
ô cchiù gruosso cu 'o fungetiello,
ll'atu riesto s' 'o vvede mammà.
 
Per otto soldi soltanto,
si può fare in quattro modi.
Per una mamma è un piacere,
quando la divide, fa così.
La bambina con il pomodoro,
il bambino con le alici,
il più grande con il funghetto,
il resto se ne occupa la mamma.
 
 nennella, cu 'a pummarola,
ô nennillo, cu 'o ceceniello,
ô cchiù gruosso, cu 'o fungetiello,
ll'atu riesto s' 'o vvede mammà.
 
La bambina con il pomodoro,
il bambino con le alici,
il più grande con il funghetto,
il resto se ne occupa la mamma.
 
Quann'è 'a festa, 'a principala,
pe' 'mpastà, scenne essa apposta.
Llà nce vò' na forza tosta,
'nfacci'â màrtola2, a 'mpastà.
"Principà', comm' 'a tenite?"
Ve risponne: "'A tengo chiena"
cu na grazia ch'è na pena
pe' chi passa e ha da sperì.
 
Quando è festa, la padrona,
per impastare, scende apposta.
Là ci vuole una gran forza,
di fronte alla madia2, a impastare.
"Padrona, come ce l'avete?"
Vi risponde "Ce l'ho piena"
con una grazia che è una pena
per chi passa e deve essere invogliato.
 
P'otto solde sulamente,
…………………………..
 
Per otto soldi soltanto,
………………………….
 
Chi se 'mmocca 'o primmo muorzo,
fosse pure nu barone,
nun 'o lassa 'o curnicione.
Chi nun crede, ha da pruvà.
Vi' che t'esce 'a chillu furno,
ma che sciure, che bellizze.
Só' caruófane sti ppizze,
quant'è certa 'a libertà.
 
Chi addenta il primo morso,
fosse anche un barone,
non lo lascia il bordo della pizza.
Chi non crede, deve provare.
Guarda cosa esce da quel forno,
ma che fiori, che bellezze.
Sono garofani queste pizze,
quanto è sicura la libertà.
 
P'otto solde sulamente,
…………………………..
Per otto soldi soltanto,
………………………….


1 Zona di Napoli. 2 Mobile da cucina con ripiano per impastare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia