PREGHIERA A 'O SOLE


(C. Rummolo, S. Bruni)


 
Sole ca faje passà 'a malincunia,
quanno da 'o cielo scinne e scarfe 'e ccase.
Viene nu poco pure â casa mia,
è tantu tiempo ca tu nun ce trase.
 
Sole che fai passare la malinconia,
quando dal cielo scendi e riscaldi le case.
Vieni un po' anche a casa mia,
è da tanto tempo che non ci entri.
 
Viene, viene,
te stó' aspettanno.
Sole bello,
nun mme fà cchiù penà.
 
Vieni, vieni,
ti sto aspettando.
Sole bello,
non mi far più penare.
 
'A primmavera nun mme dà calore,
nun sento cchiù ll'addore d' 'e vviole.
Viene, fa' ampresso, famme stu favore.
'Sta vita nun è vita senza sole.
 
La primavera non mi dà calore,
non sento più l'odore delle viole.
Vieni, fai presto, fammi questo favore.
Questa vita non è vita senza sole.
 
Viene, viene,
te stó' aspettanno.
Sole bello,
nun mme fà cchiù penà.
Vieni, vieni,
ti sto aspettando.
Sole bello,
non mi far più penare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia