QUANN'UNO E' GUAGLIONE


(Galdieri, Lama – 1913)


 
Ma comme, ch'è 'a licenza elementare?
Nemmanco chella tengo. E ca pirciò,
tutt' 'e mmatine 'e spasso 'mmiez'ô mare.
Mo 'e mmaledico, mo.
Mo ca nu pato è tuosto e nun lle pare
ca i' fosse nu partito e dice 'e no.
 
Ma come, cos'è la licenza elementare?
Neanche quella ho. E per questo,
tutte le mattine le passo in mezzo al mare.
Ora le maledico, ora.
Ora che un padre è duro e non gli sembra
che io sia un partito e dice di no.
 
Mannaggia 'e cumpagne,
Mannaggia 'e filone.
Quann'uno è guaglione,
nun penza, ma po'…
 
Mannaggia gli amici,
Mannaggia marinare la scuola.
Quando uno è ragazzo,
non pensa, ma poi…
 
N'aggio vennute "Storia e Geografia".
Tutte campagna e sicarette 'e tre.
Quanta libbrare stevano a Furìa,
mme sapevano a me.
Guaglione, aggiu perduto 'a vita mia.
Mo, giuvinotto, stó' perdenno a te.
 
Ne ho venduti di "Storia e Geografia".
Tutta campagna e sigarette.
Quanti librai c'erano in via Foria,
mi conoscevano.
Ragazzo, ho perso la mia vita.
Ora, giovanotto, sto perdendo te.
 
Mannaggia 'e cumpagne.
Mannaggia 'e filone.
Quann'uno è guaglione
nun penza, ma po'…
 
Mannaggia gli amici,
Mannaggia marinare la scuola.
Quando uno è ragazzo,
non pensa, ma poi…
 
Ma, si nun tengo 'o studio o n'arte ê mmane,
tengo nu core ca vò' bene, sì.
E, si ogge nun è, sarrà dimane,
pecché voglio accussì.
Ma, quanno è tanno, nun mm'accatto 'o ppane,
ma 'o piccerillo â scola mm' 'o port'i'.
 
Ma, se non ho un titolo o un lavoro,
ho un cuore che vuole bene, sì.
E, se oggi non è, sarà domani,
perchè voglio così.
Ma, quando è ora, non mi compro il pane,
ma il bambino a scuola lo porto io.
 
Mannaggia 'e cumpagne.
Mannaggia 'e filone.
Quann'uno è guaglione
nun penza, ma po'…
Mannaggia gli amici,
Mannaggia marinare la scuola.
Quando uno è ragazzo,
non pensa, ma poi…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia