SERENATELLA SCIUE' SCIUE'


(De Mura, Albano – 1957)


 
Ha ditto 'o core mio: "Fa' 'o tentativo,
a mezanotte va' sott' 'o barcone.
Chella ll'ha fatto sulo pe' currivo
e se fa 'ntennerì cu na canzone".
E i' só' turnato ccà,
e i' só' turnato ccà,
cu 'sta chitarra mia pe' t' 'a cantà.
 
Ha detto il mio cuore: "Fai il tentativo,
a mezzanotte vai sotto al balcone.
Quella l'ha fatto solo per rabbia
e si fa intenerire con una canzone".
E io sono tornato qua,
e io sono tornato qua,
con questa mia chitarra per cantartela.
 
Ma 'sta serenatella
ca i' porto a te
è na serenatella
sciué sciué.
Pecché, si nun mme siente,
io resto indifferente,
'a mille vocche ardente
mme voglio fá vasà.
Perciò 'sta canzuncella
ca i' porto a te
è na serenatella
sciué sciué.
 
Ma questa serenatella
che io porto a te
è una serenatella
semplice.
Perchè, se non mi senti,
io resto indifferente,
da mille bocche ardenti
mi voglio far baciare.
Perciò questa canzoncina
che io porto a te
è una serenatella
semplice.
 
Tu nun mm'hê dato pace nu mumento
e mme ll'hê fatta perdere 'a pacienza.
Si mo, cantanno, metto 'o sentimento,
'o ffaccio cchiù pe' scrupolo 'e cuscienza.
'O core ha ditto: "Va'".
'O core ha ditto: "Va'"
e nun mme só' pututo rifiutà.
 
Tu non mi hai dato pace un momento
e mi hai fatto perdere la pazienza.
Se ora, cantando, metto il sentimento,
lo faccio più per scrupolo che per coscienza.
Il cuore ha detto: "Vai".
Il cuore ha detto: "Vai"
e non mi sono potuto rifiutare.
 
Ma 'sta serenatella
…………………….
Ma questa serenatella
………………………..

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia