SI' BELLA E TE N'AVANTE


(Pisano, Cioffi)


 
Che mm'hê traduto mo nun mme ne 'mporta,
nun mme si' niente, mme si' 'nnammurata.
Povero a me si t'avarrìa spusata,
che scuorno avisse miso 'nfacci'a me.
Tiene stampato 'nfronte "Tradimento",
ma nun tremmà, ca nun te faccio niente.
 
Che mi hai tradito non me ne importa,
tu no sei niente per me, sei la mia fidanzata.
Povero me se ti avessi sposata,
che vergogna mi avresti messo in faccia.
Hai stampato in fronte "Tradimento",
ma non tremare, che non ti faccio niente.
 
A 'e vvote, pe' na femmena,
se perde pure 'a vita e 'a libertà.
Ma tu, pe' me, si' ll'urdema d' 'e ffemmene.
Stu core te saluta e se ne va.
 
A volte, per una donna,
si perde anche la vita e la libertà.
Ma tu, per me, sei l'ultima delle donne.
Questo cuore ti saluta e se ne va.
 
Si' bella e te ne avante 'e 'sta bellezza,
'nfacci'a n'amico mio diciste ajére:
"Pe' me, ca só' nu tipo furastiero,
mm'aggio scigliuto n'ommo degno 'e me".
Si nun tenesse â casa a mamma sola,
t' 'a faciarrìa pavá chesta parola.
 
Sei bella e ti vanti di questa bellezza,
a un mio amico hai detto ieri:
"Per me, che sono un tipo forestiero,
ho scelto un uomo degno di me".
Se non avessi a casa mamma da sola,
te l'avrei fatta pagare questa parola.
 
A 'e vvote, pe' na femmena,
…………………………………
 
A volte, per una donna,
…………………………..
 
Però te voglio fà n'avvertimento:
"Cagna quartiere, nun mme stà vicino,
pecché na sera 'e chesta, fatto a vino,
te 'ncontro e mm'arricordo tu chi si'.
E quanno mm'ha pigliato 'a frennesìa,
perdo 'a ragione e chiagne mamma mia".
 
Però, ti voglio dare un avvertimento:
"Cambia quartiere, non starmi vicino,
perchè una di queste sere, ubriaco,
t'incontro e mi ricordo chi sei.
E quando mi ha preso la rabbia,
perdo la ragione e piange mia mamma".
 
A 'e vvote, pe' na femmena,
se perde pure 'a vita e 'a libertà.
No, no, pe' me si' ll'urdema d' 'e ffemmene.
Io nun 'a faccio chiagnere a mammà.
A volte, per una donna,
si perde anche la vita e la libertà.
No, no, per me sei l'ultima delle donne.
Io non faccio piangere mia mamma.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia