SILENZIO CANTATORE


(Bovio, Lama – 1922)


 
Zitta,
stanotte nun dicere niente,
càdeme 'mbraccia, ma senza parlà.
Dòrmono 'e ccose nu suonno lucente,
nu suonno 'e na notte d'està.
 
Zitta,
stanotte non dire niente,
cadimi tra le braccia, ma senza parlare.
Dormono le cose un sonno lucente,
un sogno di una notte d'estate.
 
Marì',
dint' 'o silenzio,
silenzio cantatore,
nun te dico parole d'ammore,
ma t' 'e ddice stu mare pe'mmé.
 
Maria,
nel silenzio,
silenzio cantatore,
non ti dico parole s'amore,
ma te le dice questo mare per me.
 
Dimme,
stanotte si' tutta d' 'a mia?
Ll'uocchie tuoje belle
mme diceno 'e sì.
No, cu 'sta luna, nisciuna bucìa
sta vócca buciarda pò ddì.
 
Dimmi,
stanotte sei tutta mia?
Gli occhi tuoi belli
mi dicono di sì.
No, con questa luna, nessuna bugia
questa bocca bugiarda può dire.
 
Marí',
…….
Maria,
……..

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia