SO' TURNATO CU'TTE'


(P. De Filippo – 1966)


 
Marì',
só' turnato cu'tté.
E tu,
si' turnata cu'mmé.
Comm'a quanno vulive
cu'mmé sempe campà,
comm'a quanno dicive
sulo a te voglio amà.
 
Maria,
sono tornato con te.
E tu,
sei tornata con me.
Come quando volevi
vivere sempre con me,
come quando dicevi
solo te voglio amare.
 
Ca si' turnata cu'mmé,
tutta Napule ll'ha da sapé.
Ca 'nziem'a me vuó' restà,
tutta Napule ll'ha da appurà.
P' 'e llogge e pe' tutt' 'e ciardine,
'sta nutizia facimmo vulà,
pecché è na canzone d'ammore
ca pure ll'aucielle,
Marí', hann' 'a cantà.
 
Che sei tornata con me,
tutta Napoli lo deve sapere.
che insieme a me vuoi rimanere,
tutta Napoli lo deve capire.
Per le logge e per tutti i giardini,
questa notizia facciamo volare,
perchè è una canzone d'amore
che pure gli uccelli,
Maria, devono cantare.
 
Marì',
tutt' 'a vita cu'tte.
Marì' sempe 'nzieme cu'mmé.
Pe' guderce 'o calore
'e 'sta felicità,
pe' guderce ll'ammore
ca stu bbene ce dà.
 
Maria,
tutta la vita con te,
Maria sempre insieme con me.
Per goderci il calore
di questa felicità,
per goderci l'amore
che questo bene ci dà.
 
Ca si' turnata cu'mmé,
…………………………
Che sei tornata con me,
……………………………

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia