SONA CHITARRA


(Bovio, E. De Curtis – 1913)


 
Serenatella sentimentale,
cu 'o ppoco 'e Luna ca vò' sentì.
Sceta a chi dorme, scòrdate 'o mmale,
torna a fà pace, ch'aggio tuort'i'.
 
Serenatella sentimentale,
con un po' di luna che vuole sentire.
Sveglia chi dorme, dimenticati il male,
torna a fare la pace, che ho torto io.
 
Sòna, chitarra, sòna,
t'è rummàsa una corda.
Si pur'essa se scorda,
fernisce 'e sunà.
 
Suona, chitarra, suona,
ti p rimasta una corda.
Se anch'essa si scorda,
finisci di suonare.
 
"Abbrile, abbrile, dorge dormire".
Ma nénna dorme n'eternità.
Ca mm' 'a scetassero mille suspire
dint'a 'sta bella notte d'està.
 
"Aprile, aprile, dolce dormire".
Ma la mia bimba dorme un'eternità.
Che me la sveglino mille sospiri
in questa bella notte d'estate.
 
Sòna, chitarra, sòna,
……………………….
 
Suona, chitarra, suona,
…………………………..
 
Si tu nu juorno mme lasse e 'nchiante,
si' ciento vote cchiù forte 'e me.
Io só' fedele, sincero, amante,
no, nun só' ll'ommo ca fa pe'tté.
 
Se tu un giorno mi lasci e mi pianti,
sei cento volte più forte di me.
Io sono fede, sincero, amante,
no, non sono l'uomo che fa per te.
 
Sòna, chitarra, sòna,
……………………….
Suona, chitarra, suona,
…………………………..

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia