SPUSALIZIO 'E MARENARO



 
'Nnammuratella mia, 'nnammuratella,
si overo nun te fide cchiù 'e aspettà,
io só' nu marenaro puveriello,
ma tengo tutto pronto pe' spusà.

Ah – ah.
 
Amata mia, amata,
se davvero non riesci più ad aspettare,
io sono un marinaio povero,
ma ho tutto pronto per sposarti.

Ah – ah.
 
E' pronta 'a casa, na varca 'e marenare
cu na lampara a prora.
   Cu na lampara a prora.
Pe' velo 'e sposa na rezza 'e piscatore,
'ntessuta 'e stelle 'e mare.
   'Ntessuta 'e stelle 'e mare.
 
E' pronta la casa, una barca da marinaio
con una lampara a prora
   Con una lampara a prora.
Come velo da sposa una rete da pescatore,
intarsiata di stelle di mare.
   Intarsiata di stelle di mare.
 
'O spusalizio, abbascio Marechiaro,
sotto 'a fenesta celebre 'e ll'ammore.
Pe' cunfiette tengo 'e vvongole 'e Pusilleco,
pe' "dessert" taratùfole e tunnìnole
e pe' sciampagna ce sta ll'acqua 'e mare.

   E pe' sciampagna ce sta ll'acqua 'e mare.
 
Il matrimonio, giù a Marechiaro,
sotto la finestra celebre dell'amore.
Come confetti ho le vongole di Posillipo,
per "dessert" tartufi di mare e telline
e per champagne c'è l'acqua del mare.

   E per champagne c'è l'acqua del mare.
 
'Nnammuratella mia, 'nnammuratella,
chesta è 'a nuttata adatta pe' spusà,
aggiu 'mmitato centenare 'e stelle
e 'a luna n'attenzione certo fa.

Ah – ah.
 
Amata mia, amata,
questa è la nottata adatta per sposarci,
ho invitato centinaia di stelle
e la luna sicuramente fa attenzione.

Ah – ha.
 
E' pronta 'a casa, na varca 'e marenare
……………………………………………..
E' pronta la casa, una barca da marinaio
………………………………………………

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia