Sabato 20/09/2003 – Quinta giornata -
 
Avellino, il derby del dramma
Folli scontri, invasione di campo: muore un tifoso del Napoli caduto dagli spalti.
Il caos esplode pochi minuti prima del via. E la partita non si gioca
 
Inferno e guerriglia al Partenio, nella serata che doveva essere una festa, per il ritorno del derby tra Napoli ed Avellino. Una serata d'inaudita violenza, originata dal volo nel vuoto di un tifoso in curva Nord, interamente abitata dai napoletani. Sergio Ercolano, 19 anni, ora è in ospedale, al Beato Moscati di Avellino, in condizioni disperate. Da qui l'inizio della battaglia da parte di circa 200 criminali travestiti da tifosi del Napoli, indispettiti dal relativo ritardo nei soccorsi al giovane: cartelloni pubblicitari divelti, cariche contro i poliziotti (di cui uno accoltellato). C'erano sicuramente altri modi per dire che non si voleva giocare perché un tifoso stava morendo.  L'arbitro è stato costretto a non far disputare la partita. La decisione del giudice sportivo è stata pesante, partita vinta all'Avellino e obbligo per il Napoli di giocare le prossime 5 giornate in campo neutro e a porte chiuse.

NAPOLIGRAFIA SI DISSOCIA COMPLETAMENTE DA QUESTA GENTE CHE VUOLE GETTARE FANGO SUL NAPOLI E SULLA CITTA', SPERANDO CHE CERTA GENTE NON ENTRI MAI PIU' IN UNO STADIO.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia