Sabato 04/10/2003 – Settima giornata -
 
Napoli, è la strada giusta.
Triestina dominata: tante occasioni, difesa solida, un rigore reclamato. E Agostinelli respira.
Convincente passo avanti degli azzurri, Naldi promuove la squadra.
 
TRIESTINA – NAPOLI 0 – 0 (15000 spettatori)

Arbitro: Nucini di Bergamo.
Guardalinee: M. Farina e D'Agostini.

TRIESTINA (4-4-2): Pinzan, Ferronetti, Pecorari, Bega, Mantovani (32'st Sportillo), Muntasser (1'st Aubameyang), Aquilani, Boscolo, Rigoni (18'st Gubellini), Moscardelli, Godeas.
Panchina: Campagnolo, Molinari, Mariannini, Beretta. All. Teser.
NAPOLI (3-4-3): Manitta, Zamboni, Carrera, Bonomi, Montervino, Vidigal, Marcolin, Tosto, Pasino, Floro Flores, Dionigi.
Panchina: Brivio, Sogliano, Cvitanovic, D'Angelo, Portanova, Montezine, Montesanto. All. Agostinelli.



Agostinelli ha salvato il posto anche se non ha vinto a Trieste. L'Allenatore era in discussione dopo la modesta prova offerta dal Napoli a Campobasso. Naldi ha osservato attentamente la squadra, quello di ieri sera è stato un esame per il tecnico e i giocatori, colpiti in settimana dallo 0-3 per i fattacci di Avellino e al centro di una crisi di risultati. Ed alla fine il presidente ha promosso la squadra, perché da Trieste sono arrivati segnali incoraggianti. Ieri non c'è stata la svolta, cioè la vittoria inseguita da oltre quattro mesi, però il Napoli è stato convincente sotto l'aspetto del gioco. Mai create tante palle-gol in questo inizio di campionato, solo l'attento Pinzan e un po' di imprecisione hanno negato il gol, quindi i tre punti, agli azzurri. Deludente la Triestina, soprattutto nel secondo tempo, controllato dal Napoli. Assoluto dominio degli azzurri, laddove la squadra di casa s'era fermata, limitandosi a qualche giocata di Moscardelli.
Tornato a dirigere la Triestina e il Napoli a cinque mesi dalla partita del San Paolo, quella che vinsero gli azzurri provocando una durissima reazione del presidente triestino Berti, l'arbitro Nucini è stato accolto con insulti dai tifosi presenti al Nereo Rocco quando è entrato in campo un'ora prima della partita per la ricognizione. Agostinelli ha affrontato la serata decisiva per il suo futuro senza poter contare su Savoldi e Bernini, costretti al forfait per problemi fisici: negativo il provino effettuato ieri mattina. Così il tecnico, confortato dalla presenza di Naldi in tribuna, s'è presentato con il 3-4-3, Piazzando Floro Flores e Pasino dietro ai lati di Dionigi. Per la Triestina, una sola novità: il debutto stagionale di Rigoni, che s'è piazzato sul lato sinistro finché il fiato ha tenuto. Nucini ha fischiato tutto, estraendo il primo cartellino giallo dopo un minuto e mezzo per ammonire Marcolin, che aveva commesso un fallo a centrocampo. L'arbitro è stato fischiato e insultato per tutta la partita dai triestini e, al 34'pt, dalla curva è stato lanciato di tutto nell'area napoletana, perché era stato contesta un intervento fuori area di Manitta su Moscardelli, regolare perché fatto con il petto e non con il braccio.
La presenza di Pasino ha giovato ala manovra del Napoli. Il trequartista ha lavorato molto sul lato sinistro. Illuminante il suo lancio al 25' apertura per Floro Flores che ha percorso venti metri e ha poi scelto di tirare sul lato destro di Pinzan, che ha bloccato il pallone. Pasino s'è sacrificato, ripiegando spesso per evitare gli inserimenti di Muntasser. Il primo tempo è stato equilibrato. Il Napoli ha giocato meglio rispetto alla precedente esibizione in campo neutro contro l'Ascoli, laddove la Triestina ha cercato la via del gol con Moscardelli, la punta più ispirata della squadra di Tesser. L'occasione più importante al 37'pt: su calcio piazzato dal lato sinistro s'è sviluppata una mischia nell'area piccola del Napoli, Manitta è riuscito ad intervenire in due tempi su Moscardelli e poi Carrera ha allontanato il pallone dalla zona a rischio. Velleitario Floro Flores al 43'pt: da posizione laterale ha fatto partire un forte tiro, bloccato con sicurezza da Pinzan.
Il Napoli è apparso sicuro del fatto suo nel secondo tempo e ha approfittato degli spazi concessi dalla Triestina, che aveva intanto effettuato un cambio sul lato destro, dov'era apparso Aubameyang al posto di Muntasser. Ci sono state proteste, soprattutto dalla panchina napoletana, dopo l'intervento di mantovani su Vidigal nell'area triestina: strattonato il portoghese del Napoli? Nucini non ha fischiato il rigore dopo aver dato un'occhiata al guardalinee Farina, però le perplessità sono rimaste. Solida la difesa napoletana, non vi sono stati spazi per gli attaccanti triestini: Zamboni, Carrera e Bonomi hanno avuto modi spicci. Sfruttando le illuminazioni Pasino e la velocità di Floro Flores, il Napoli ha avuto più palle-gol degli avversari. Un numero così elevato di giocate non si vedeva da tempo. Bel tiro di Floro Flores al 6', finito di poco a lato. Stessa sorte per la bordata di Pasino, che al 9' aveva approfittato di un pallone che aveva attraversato l'area triestina senza essere deviato dai compagni di Pinzan.
Manitta ha svolto per mezz'ora lavoro di ordinaria amministrazione, limitandosi a bloccare i palloni calciati dai triestini senza troppa convinzione. In calo Moscardelli. inefficace Godeas, neanche Aubameyang ha offerto un utile contributo alla causa, dovendosi preoccupare di contenere Tosto sul lato destro. Pinzan, invece, è stato più volte sollecitato, anche perché c'erano smagliature tra centrocampo e difesa della Triestina , così potevano trovare comodi spazi Floro Flores e Pasino. Al 27'st tiro di Dionigi deviato di testa da Bega, a pochi passi dalla linea di porta. E subito dopo la debole testata di Floro Flores in area piccola: agevole l'intervento di Pinzan. La Triestina s'è limitata al tiro da fuori di Moscardelli, bloccato con sicurezza da Manitta.
 
MANITTA 6.5
ZAMBONI 6.5
CARRERA 6.5
BONOMI 6.5
MONTERVINO 6
MARCOLIN 6.5
VIDIGAL 6
TOSTO 6.5
PASINO 6.5
FLORO FLORES 6.5
DIONIGI 5.5
Agostinelli 6

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia