Sabato 10/04/2004 – Trentasettesima giornata -
 
Napoli-Palermo a metà.
Il Napoli ferma la capolista.
Gioco ed emozioni solo per 45', poi il pareggio sta bene a tutti.
 
NAPOLI – PALERMO 1 – 1 (20300 spettatori)

Arbitro: Rodomonti di Roma.
Guardalinee: Esposito – Longo.

NAPOLI (4-4-1-1): Manitta, Del Grosso, Portanova, Carrera, Tosto, Bernini, Montesanto, Perovic (24'st Martinez), Vidigal (34'st Marcolin), Zanini (31'st Vieri), Dionigi.
Panchina: Brivio, Bonomi, Sesa, Savoldi. All. Simoni.
PALERMO (4-4-1-1): Berti, Conteh, Nastase, Accardi, Grosso, A. Filippini, Mutarelli (35'st Di Donato), Corini, E. Filippini (43'st Masiello), Gasbarroni (35'st Jeda), Toni.
Panchina: Santoni, Ferri, Vasari, Pepe. All. Guidolin.

MARCATORI: 28'pt Dionigi (r), 40'pt Filippini.

Si gioca solo un tempo. Poi subentra la stanchezza e soprattutto la voglia di non farsi male. Il pari sta bene al Palermo, non dispiace al Napoli: persino Rodomonti lo capisce, concedendo solo 2' di recupero prima di mandare i giocatori verso pastiere e cassate di Pasqua. Molto meno contento il pubblico del San Paolo, che si spazientisce e finisce fischiando. Peccato perché l'assaggio di partita era stato pure gustoso, con il Napoli gasato al punto giusto e il Palermo, che dopo qualche minuto di smarrimento, aveva risposto colpo su colpo, per esempio con il gol di Antonio Filippini 12' dopo il rigore trasformato da Dionigi.
Certo, l'approccio alla festa del Palermo sempre capolista e quello del Napoli, sufficientemente lontano dalla zona traballante della classifica, ma sempre in mezzo a grane societarie con diversi stipendi latitanti, sono molto diversi. E tutto ciò è simboleggiato dalla distanza di stato d'animo tra la contestazione della tifoseria di casa, quel "venduti" ascoltati verso la fine della ripresa, e i baci lanciati (e ricambiati) da Toni e soci verso i tifosi siciliani a partita conclusa.
L'inizio del Napoli è stato scoppiettante. A provare a far saltare il tappo si è dedicato soprattutto Perovic. Dopo meno di 4', lo slavo ha rubato palla, scambiato con Dionigi e costretto Berti a una parata tutt'altro che facile, l'intervento più bello della partita. La risposta se l'è cercata Toni, soffiando palla a Portanova e suggerendo un tiro fiacco di Gasbarroni. Poi c'è stata una bella botta al volo di Vidigal, quindi l'azione del rigore proprio con il portoghese fermato da Grosso nel tentativo di colpire di testa sul traversone di Zanini. Dionigi ha trasformato e il Palermo s'è arrabbiato. E' vero che ha sempre faticato ad aprire qualche porta, soffrendo la diga centrale del Napoli, e stentando nel tentativo di lanciare un po' di gioco sulle fasce (in realtà tutte e due le squadre hanno preferito quasi sempre le corsie centrali) Ma dopo una prova d'orchestra con un tiro di Corini, sventato da Manitta, è venuto il gol: ancora lancio dell'ex del Chievo, toni che allunga, Antonio Filippini che taglia come una lama la difesa del Napoli, avventandosi sul pallone e presentandosi a tu per tu con Manitta e battendolo. Uno a uno in un atmosfera pure troppo eccitata, con 4 ammonizioni già nel taschino dell'arbitro e qualche scontro di gioco pure troppo duro.
Quanto alla ripresa c'è poco da raccontare. Dopo un'azione di Gasbarroni senza fortuna, l'incontro s'è ammosciato e solo a metà c'è stato un pallone fastidioso per Berti: tiro di Bernini, che ha toccato pure il dorso della traversa.
Ci sono stati tratti di reciproca melina e la partita non si è riaccesa. Simoni nel tentativo di mischiare almeno un po' le carte ha provato anche con Vieri al posto dell'acciaccato Zanini, ma non è cambiato praticamente nulla. Alla fine Naldi non è passato negli spogliatoi per il saluto ai giocatori e a Simoni. E così ci si è salutati coscienti che l'anno prossimo difficilmente ci si incontrerà. Il Napoli ha diversi punti in meno e molti problemi in più rispetto al Palermo, che si avvicina sempre più alla serie A.
 
MANITTA 6
DEL GROSSO 6
CARRERA 5.5
PORTANOVA 6
TOSTO 5.5
BERNINI 6
MONTESANTO 6
PEROVIC 6 (24'st Martinez 5.5)
VIDIGAL 6 (34'st Marcolin sv)
ZANINI 6 (31'st Vieri sv)
DIONIGI 6.5
Simoni 6

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia