Lunedì 19/09/2005 – Recupero della quarta giornata -
 
Reja sbagliai cambi, ma il pareggio lo determina Velotto.
Azzurri in ombra. De Laurentiis chiede i danni.
 
NAPOLI – TORRES 0 – 0 (22992 spettatori)

Arbitro: Velotto di Grosseto.
Guardalinee: Elia e Adamuccio.

NAPOLI (4-2-3-1): Iezzo, Grava, Romito, Maldonado, Savini, Montervino, Fontana, Capparella, Pià (17'st Grieco), Bogliacino (34'st De Palma), Calaiò (17'st Sosa).
Panchina: Gianello, Giubilato, Montesanto, Amodio. All. Reja.
TORRES (4-4-2): Pinna, Medda, Morello, De Martis, Bartolucci (39'st Porcu), Marchini, Pederzoli, Sanna, Ghidini (10'st Pesce), Palumbo (19'st Pinna), Evacuo.
Panchina: Zani, Luci, Guberti, Frau.



Scampoli di squallore. Una brutta partita e una doverosa, immediata precisazione a mo' di premessa. Molto male il Napoli, zero in ritmo, intensità, brillantezza; solo uno sterile possesso, il pallone manovrato in orizzontale o all'indietro davanti alle due Maginot predisposte da Cuccureddu. Il Napoli brutto addormentato ha picchiato il muso contro la doppia diga della Sassari Torres. Malgrado l'evidente torpore che l'ha posseduto, aveva comunque vinto la partita nel primo tempo. Due gol regolari annullati da Calaiò e un chiaro calcio di rigore non concesso a Romito, affondato ad un passo dalla porta avversaria. se vuole affrancarsi dai dubbi e dai pruriti della coscienza, il signor Velotto, arbitro di Grosseto, vada a rivedersi i filmati. Scoprirà quello che tutti hanno visto, escluso lui.
Comunque la giri, Cuccureddu s'è confermato la classica bestia nera del Napoli. Settanta minuti di difesa tosta e organizzata, falli e falletti in ogni zona del campo, insopportabili e sistematiche le rudezze dei giocatori sassaresi. E l'arbitro? S'è distinto per aver superato il limite della tolleranza e della decenza. In concerto con l'assistente Elia, s'è reso protagonista delle imprese citate, falsando l'indirizzo della partita, mal giocata dal Napoli, a scanso di equivoci. Leggete e converrete: azione da palla avvelenata nell'area sassarese, Calaiò è lesto a fiondarsi sull'attrezzo, addomesticato con il petto, sinistro mirato e gol, al 19'. Gol buono, cancellato dall'arbitro per un tocco di mano inesistente. Da un errore all'altro, passando attraverso l'enorme fallo da rigore su Romito in elevazione, su azione da corner. Tracciante di Grava, perfetto Calaiò, arresto e tiro a incrociare. L'attaccante tenuto in gioco da Medda, gol buono, però non per l'assistente Elia: segnalato un inesistente fuorigioco. Calaiò alla conclusione anche al 35', incornata e prodigio del portiere sassarese, e un assist non onorato da Bogliacino (mancata la deviazione vincente sottomisura), prima della sostituzione che ne mortifica l'impegno di qualità.
Il pareggio, Cuccureddu l'ha rincorso e acciuffato. Dignitoso e assennato il secondo tempo della ruvida Torres. C'è stato spazio anche per una palla-gol dei sardi. Difesa napoletana ancora inviolata, laddove il Napoli è andato in bianco per la prima volta in campionato. Fallito il poker di vittorie, resta un desiderio inappagato di primato in solitudine. Si saranno pentiti di essere ritornati allo stadio il presidente De Laurentiis e il sindaco Iervolino: vista la controfigura del Napoli, irretito dal pressing e dalla sistematica fallosità degli avversari. Bogliacino non pervenuto, tampinato a dovere il parente del vero Pià. Generosi, applicati e buoni picchiatori quelli della Torres. Preso di mira Capparella: spunto e cross in avvio, alto di una spanna il pallone battuto in incornata da Pià.
Male il Napoli e male anche Reja: non comprensibili i cambi operati nella ripresa. Inseriti Sosa (subito infortunato), Grieco e De Palma, che s'è fatto buttare fuori in pieno recupero; richiamato in panchina Calaiò, l'unico a trovare la porta avversaria. L'arbitro gli ha scippato la due gol e al Napoli due punti. Venticinquemila fischi. Ma un miracolo s'è comunque verificato, oltre a quello di San Gennaro: l'ha fatto Napoli. Il San Paolo alluvionato è ridiventato agibile in 24 ore.
 
IEZZO 6.5
GRAVA 6
ROMITO 6
MALDONADO 6.5
SAVINI 5.5
MONTERVINO 5.5
FONTANA 5
CAPPARELLA 6
PIA' 5.5 (17'st Grieco 5)
BOGLIACINO 5 (34'st De Palma 4)
CALAIO' 5.5 (17'st Sosa 5)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia