Domenica 30/04/2006 – Trentatreesima giornata -
 
Bravo Sosa, meriti il 10.
In campo per l'ultima volta con la maglia di Diego, firma il pari con un gran gol.
 
NAPOLI – FROSINONE 1 – 1 (45000 spettatori)

Arbitro: Mannella di Avezzano.
Guardalinee: Chiarella e Geranio.

NAPOLI (4-4-2): Iezzo, Grava, Maldonado, Giubilato, Cupi, Trotta (37'st Grieco), Montervino, Bogliacino, Amodio (11'st Lacrimini), Sosa (22'st Pià), Calaiò.
Panchina: Gianello, Romito, Montesanto, Fontana. All. Reja.
FROSINONE (4-4-2): Chiodini, Ischia, Molinari, Pagani, Bruno, Morfù, Antonoli (27'st Caligiuri), Anaclerio, Bellè (14'st Maggiolini), Ginestra, Mastronunzio (33'st Martini).
Panchina: Zappino, Cipriani, Carlini. All. iaconi.

MARCATORI: 3'pt Mastronunzio, 13'pt Sosa.

Anche in campo, il congedo casalingo del Napoli dalla C1 sa piuttosto di amaro. La capolista non riesce ad andare oltre il pari. Anzi, vede infrangere il record di imbattibilità interna di Iezzo (durava dal 5 gennaio, gara col Grosseto) e si trova persino costretta a rimontare. Ma c'era da aspettarselo. Conquistata l'aritmetica promozione in serie B, la voglia di staccare la spina nei calciatori azzurri ha prevalso su tutto. Ecco spiegata l'opaca prestazione di ieri, pur al cospetto di circa 50000 persone e pur in presenza di Aurelio De Laurentiis, assente nel pomeriggio più importante col Perugia. Se le gambe non rispondono più come prima, c'è poco da inseguire la vittoria con i desideri. Molto più motivato, invece, il Frosinone di Iaconi che mira ad arrivare ai play off in seconda posizione. La fulminea partenza degli ospiti coglie di sorpresa il Napoli: incursione sulla destra di Morfù dopo appena tre minuti di gioco, cross al centro per Mastronunzio e l'imbattibilità di Iezzo va a farsi benedire. Nell'occasione la difesa partenopea letteralmente tagliata a fette. Esultano i circa mille tifosi ospiti. Fiutano il colpo grosso, un colpo che avrebbe del sensazionale: espugnare il San Paolo laddove solo in tre erano riuscite a malapena a pareggiare (Torres, Foggia e Grosseto). Espugnarlo per giunta davanti a circa 50000 anime. Ma il sogno dura dieci minuti. al Napoli mancheranno anche la solita grinta o lo smalto degli ultimi tempi, non certo la dignità e l'orgoglio. Gli uomini di Reja si catapultano nella metà campo avversaria. In maniera scoordinata e confusa perchè a sinistra c'è Amodio in evidente disagio e certe combinazioni non riescono più, ma con la determinazione giusta. E chi perviene al pareggio? Quel giocatore che più di tutti aveva sognato di realizzare un gol; colui che indossa la maglia numero 10 per l'ultima volta perchè era stata già ritirata prima della serie C, per giunta argentino anche lui: Roberto Carlos Sosa. Trasforma alla Maradona, pur non avendone fisico e qualità tecniche. Il Pampa va in pressing sul portiere, conquista il pallone e quasi spalle alla porta in mezza girata deposita in rete. E' l'apoteosi. Lo stadio s'infiamma, applaude, fa la festa ad uno dei propri beniamini. Sosa cerca anche il raddoppio al 32', di testa, ma Chiodini stavolta non si fa sorprendere. Ci provano anche Cupi e giubilato ma il Frosinone, ben disegnato da Iaconi, tiene.
Nella ripresa, gli ospiti premono sull'acceleratore. Profittano di una migliore organizzazione tattica e di maggiore freschezza atletica. Iezzo deve intervenire in un paio di occasioni per salvare il risultato: al 2' su incursione di Molinari, al 7' su tentativo di Bellè e al 16' su deviazione di Ginestra. Il Frosinone, ben sorretto da Anaclerio a centrocampo e dalla vena di ginestra, tenta il colpaccio. Ma il Napoli riesce a a chiudere a testa alta, sfiorando il gol con Calaiò al 19' e reclamando un rigore per atterramento di Lacrimini (subentrato ad Amodio) da parte di Chiodini. Ma sarebbe stato troppo per i ciociari che in vista dei play off stanno ritrovando la condizione atletica ed anche la convinzione nel proprio impianto tattico. Contro i primi della classe non hanno sfigurato anche se dall'altra parte c'era un avversario che pensa solo ad andare in vacanza al più presto.
 
IEZZO 6
GRAVA 6.5
MALDONADO 6
GIUBILATO 6.5
CUPI 6
TROTTA 6 (37'st Grieco sv)
MONTERVINO 6
BOGLIACINO 6
AMODIO 6 (11'st Lacrimini sv)
SOSA 7 (22'st Pià sv)
CALAIO' 6

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia