6ª GIORNATA

Un Napoli smarrito ferma la sua corsa nel S.Paolo fantasma


Sculli premia il Genoa a pochi secondi dalla fine

Serie A
dom 30/09/07

NAPOLI

GENOA

stadio San Paolo
(porte chiuse)
napoli genoa  
arbitro Pierpaoli – 5.5
guardalinee Giordano – D'Agostini
quarto uomo Celi

1

2

 
gol 6'st Domizzi (r) gol 12'pt Cannavaro (a)  
giallo Savini gol 44'st Sculli  
giallo Blasi giallo Lucarelli  
giallo Gargano giallo Borriello  
giallo Garics giallo Scarpi  

NAPOLI (3-5-2): Gianello, Cupi (32'st Hamsik), P. Cannavaro, Domizzi, Garics, Blasi, Gargano, Bogliacino (17'st Sosa), Savini, Lavezzi, Zalayeta (29'st Calaiò).
Panchina: Del Giudice, Grava, Montervino, Contini. All. Reja.
GENOA (3-4-1-2): Scarpi, Bovo, De Rosa, A. Lucarelli, Konko, Juric, Paro, Danilo (41'st Papa Waigo), Milanetto (15'st Coppola), Leon (10'st Sculli), Borriello.
Panchina: Lanza, M. Rossi, Di Vaio, Ghinassi. All. Gasperini.

Una gara nata male e finita peggio per il Napoli. Dopo la conferma delle porte chiuse da parte della Corte di Giustizia federale, anche una sconfitta, la seconda in casa del campionato, che brucia oltremisura per il modo in cui è scaturita: ad un minuto dal termine, la difesa partenopea, impenetrabile per quattro gare di fila, si distrae inopinatamente lasciando colpire di testa il neo entrato Sculli che sigla il due a uno regalando al Genoa la prima vittoria esterna in serie A ed il primo gol fuori casa. Punizione eccessiva per i padroni di casa, un cadeau insperato per i liguri che riescono così a confermare il trend positivo ed a rialzarsi in classifica.
Va subito detto che è stata una partita di calcio a dir poco anomala. Senza pubblico sugli spalti, diversi calciatori, e a tratti anche l’arbitro, hanno peccato di concentrazione ed applicazione. Ne hanno risentito soprattutto i padroni di casa, costretti anche a rimontare per un autogol di Cannavaro dopo dodici minuti di gioco: cross teso dalla sinistra di Leon ed il difensore nel tentativo di evitare l’intervento di Borriello devia il pallone nella propria porta. Tutto potevano ipotizzare i partenopei tranne che perdere l’imbattibilità dopo 403' su un autorete di Cannavaro junior, uno dei migliori in questo avvio di stagione.
Il Napoli ha cercato di rimediare anche senza quella spinta inesauribile che di solito arriva dagli spalti. Ma si è scoperto senza idee e senza nerbo. Come se il motore si fosse inceppato di colpo. Troppo poco affidarsi ai guizzi del solo Lavezzi, per giunta egoista all’eccesso. Né Bogliacino, schierato al posto di Hamsik, riusciva mai ad illuminare la manovra sulla trequarti.
Dal suo canto, il Genoa, disegnato da Gasperini in maniera quasi speculare all’avversario, aveva vita facile a chiudere gli spazi già a centrocampo potendo contare su Milanetto schierato inizialmente tra le linee al posto di un attaccante. Evidente il disegno dei liguri: imbrigliare il Napoli in cabina di regia e cercare soprattutto di non subire, affidando a Borriello e Leon eventuali azioni di alleggerimento. Alla mezzora Reja ha tolto Cupi per inserire Hamsik. E qualcosa di meglio si è cominciato ad intravedere.
Nella ripresa, il Napoli ha cominciato a premere con determinazione e dopo cinque minuti Lavezzi ha costretto De Rosa e Konko ad ostacolarlo in area di rigore. L’arbitro ha atteso prima di fischiare il penalty, forse il segnale acustico dell’assistente. Non così plateale l’intervento di De Rosa, la caduta in area di Lavezzi sì. Dal dischetto è andato Domizzi che di sinistro ha trafitto Scarpi. A pareggio acquisito il Napoli ha cominciato a credere nella vittoria. E qui, per eccedere, Reja ha tolto Bogliacino per Sosa poi Zalayeta per Calaiò. E Gasperini che aveva già fatto entrare Sculli, dava spazio anche a Coppola a centrocampo e a Papa Waigo in attacco. Ma solo una bambola della difesa partenopea poteva incanalare la strana gara del San Paolo verso una vittoria dei liguri. E nel finale prenderà un’ammonizione anche Blasi che, diffidato, salterà l’Inter.
 
GIANELLO 5
CUPI 5.5 (32'pt Hamsik 6)
CANNAVARO 5.5
DOMIZZI 6
GARICS 5.5
BLASI 6
GARGANO 5.5
BOGLIACINO 5 (17'st Sosa 5.5)
SAVINI 6
LAVEZZI 6
ZALAYETA 5.5 (29'st Calaiò sv)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia