17ª GIORNATA

Trefoloni sbaglia tutto, Sereni para anche un rigore a Domizzi


Hamsik firma il pari e Calaiò colpisce il palo

Serie A
dom 23/12/07

NAPOLI

TORINO

stadio San Paolo
45000 spettatori
napoli torino  
arbitro Trefoloni – 3
guardalinee Masotti – Bernardoni
quarto uomo Palanca

1

1

 
gol 35'st Hamsik gol 35'pt Rosina  
ammonizione Contini ammonizione Corini  
ammonizione Blasi ammonizione Recoba  
ammonizione Savini ammonizioneammonizione Grella  

NAPOLI (3-5-2): Iezzo, Contini, P. Cannavaro, Domizzi, Garics, Blasi, Gargano, Bogliacino (19'st Sosa), Savini (1'st Hamsik), Zalayeta, Lavezzi (25'st Calaiò).
Panchina: Gianello, Grava, Cupi, Montervino. All. Reja.
TORINO (4-3-2-1): Sereni (18'st Fontana), Dellafiore, Di Loreto, Natali, P. Zanetti, Grella, Corini, Barone, Rosina (1'st Lazetic), Di Michele, Bjelanovic (27'st Recoba).
Panchina: Ventola, Vailatti, Bottone, Stellone. All. Novellino.

Quando l’arbitro Trefoloni indica il dischetto a favore del Toro, tutti si portano le mani nei capelli. Il primo a protestare è Domizzi, colui che era intervenuto su Bjelanovic ed avrebbe toccato il pallone con una mano. «Non l’ho toccato» , ripete il difensore ed il labiale s’in­tuisce persino dagli spalti. Ha ragione: Trefoloni si lascia ingannare dal braccio alzato a livello della gamba ma in realtà il tocco è netto sulla sfera. I calciatori del Napoli insistono, invitano il direttore di gara a consultare l’assistente di destra, Bernardoni. Si sbracciano. Chiedono, invano, una consulenza di chi poteva vedere meglio. Macchè. Trefoloni non recede e Rosina di sinistro porta in vantaggio i granata. Fino a quel momento, s’era giocata una partita a scacchi, con il Napoli spesso in pressing ed arrivato vicinissimo al gol con Zalayeta (30') fermato prodigiosamente da Sereni. Da quel momento, il Napoli, già con un paio di elementi fuori fase (Gargano e Lavezzi su tutti), comincia a perdere la bussola. S’innervosisce. Ed insidia la difesa del Toro solo con Bogliacino al 40', anticipato in extremis da Natali. L’altro episodio che condiziona la gara è l’espulsione di Grella al 43': l’italo australiano attacca briga con Blasi a metà campo dopo una punizione fischiata a suo sfavore e prende il secondo cartellino giallo nel giro di un quarto d’ora e guadagna gli spogliatoi. Ma con l’uomo in più, il Napoli, invece di ragionare comincia ad attaccare a testa bassa. Ne viene fuori solo una fucilata di Domizzi da fuori area sventata ancora da Sereni.
Ad inizio di ripresa, di nuovo Trefoloni protagonista. Ricambia la svista del primo tempo, accordando un rigore al Napoli per presunto fallo del portiere ospite su Zalayeta. Alla battuta va lo specialista Domizzi che evidentemente è ancora stravolto per il penalty concesso al Toro e sbaglia, calciando debolmente tra le braccia di Sereni. Nel Napoli, intanto, è entrato Hamsik per Savini e poco dopo anche Sosa per Bogliacino. Ma il Torino in inferiorità numerica serra ancora di più le fila. Otto uomini fissi dietro la linea del pallone. Eppure in una ripartenza, Di Michele manca di un soffio il raddoppio. Tecnicamente, ormai, non è più una partita di calcio. All’ennesimo assalto scoordinato, il Napoli riesce a strappare il pari: da Gargano a Sosa, sponda per Hamsik che di sinistro in piena area fulmina il neo entrato Fontana. De Laurentiis prova a scacciare i fantasmi esultando con un gesto scaramantico (fa il segno delle corna). Ma non basta perchè in pieno recupero Calaiò, servito sempre da Sosa, di testa centra il palo. Forse doveva andare così, nonostante Trefoloni.
 
IEZZO sv
CONTINI 6.5
CANNAVARO 6.5
DOMIZZI 5
GARICS 5.5
BLASI 6
GARGANO 4.5
BOGLIACINO 5.5 (19'st Sosa 6.5)
SAVINI 6 (1'st Hamsik 6.5)
LAVEZZI 4.5 (25'st Calaiò 6)
ZALAYETA 5.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia