10ª GIORNATA

Una doppietta di Cavani stende il Parma

Napoli quarto insieme alla Juventus

serieA
dom 07/11/10

NAPOLI

PARMA

stadio San Paolo
26931 spettatori
napoli parma  
arbitro Mazzoleni 7
guardalinee Calcagno – Galloni
quarto uomo De Marco

2

0

 
     
gol 19′pt Cavani ammonizione Marquez  
gol 41′st Cavani  
ammonizione Vitale  
ammonizione Grava  

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis, Grava, Cribari, Campagnaro, Zuniga, Yebda, Pazienza, Vitale (26′st Aronica), Sosa (20′st Lavezzi), Hamsik (19′st Gargano), Cavani.
Panchina: Iezzo, Cannavaro, Maggio, Dumitru. Allenatore: Mazzarri.
PARMA (4-3-1-2): Mirante, Zaccardo, Paletta, Lucarelli, Antonelli, Valiani, Morrone (20′st Boijnov), Gobbi (42′st Angelo), Marquez, Giovinco (25′pt Crespo), Candreva.
Panchina: Pavarini, Dellafiore, Paci, Pisano. Allenatore: Marino.


Seconda vittoria interna per il Napoli che, pur schierando molte riserve, riesce a sconfiggere un Parma aggressivo e bisognoso di punti visto che la classifica lo colloca all’ultimo posto. Non c’è reparto senza novità: in difesa spazio a Cribari con Cannavaro e Aronica che si accomodano in panchina, a centrocampo si rivede Vitale con Yebda e Zuniga, mentre Sosa va a sostituire Lavezzi in attacco. Nel Parma invece, a sorpresa Marino rinuncia sia a Crespo che a Bojinov, cercando di schierare una linea offensiva più dinamica con Candreva e Giovinco.
Si comincia con gli ospiti molto aggressivi a centrocampo che gia al 2′ minuto si rende pericoloso sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma la girata di Lucarelli è altissima sulla traversa. E’ l’unico pericolo, però, perchè la partita stenta a decollare per altri quindici minuti visto che, nonostante la pressione del Parma, il Napoli riesce a difendersi con ordine e a tentare qualche micidiale ripartenze. E proprio una di queste, al 18′, propizia il vantaggio: Cavani recupera palla dopo un calcio d’angolo battuto dal parma e si invola verso centrocampo dove scarica il pallone su Zuniga che ha seguito l’azione, il quale, dopo aver attirato su di sè le attenzioni della difesa, serve di nuovo l’attaccante uruguaiano che, tutto solo, all’altezza del dischetto del rigore trafigge Mirante con un destro preciso. A questo punto, Marino corre ai ripari e inserisce Crespo al posto di Giovinco per dar più peso all’attacco. L’attaccante argentino dà non pochi grattacapi ai difensori napoletani e, infatti, al 36′ serve il miglior De Sanctis per salvare il risultato su una sua conclusione ravvicinata. Negli ultimi 10′ minuti, passata la paura, il Napoli si chiude e non corre più pericoli fino alla fine del primo tempo.
Nel secondo tempo il Napoli dà l’impressione di cercare il raddoppio con insistenza. Prima Cavani colpisce debole e centrale di testa, poi, lo stesso attaccante uruguaiano cerca l’azione personale con Sosa tutto solo al centro dell’area pronto a spingere la palla in rete. Al 5′ ci prova anche Hamsik, ma il su tiro termina a lato. Al 18′ entrano Gargano e Lavezzi per Hamsik e Sosa, Mazzarri vuole forze fresche per l’interdizione a centrocampo e per il contropiede. Ma al 22′, il Parma va vicino al pareggio: sugli sviluppi di un corner, tiro cross di Candreva che viene intercettato dal Bojinov, appena entrato, che finisce di poco alto sulla traversa. Gli ospiti cominciano a crederci, il Napoli sbaglia troppo e tra il pubblico comincia a serpeggiare l’idea che si stiano verificando le stesse condizioni che hanno portato alla sconfitta di Liverpool. Al 34′, però, Cavani, servito in area da Lavezzi si libera di un avversario e incrocia di destro verso l’angolino basso: Mirante si salva con la punta del piede. Ma il raddoppio è solo rimandato: al 40′ Cavani dialoga con Lavezzi, lascia rimbalzare il pallone e da posizione angolatissima lascia partire una girata di destro che si infila tra palo e portiere. Non succederà più nulla fino alla fine.
Il Napoli vince, tre punti che gli consentono di mantenere il passo delle grandi e di stabilirsi al quarto posto in classifica. C’è ancora qualche problema di palleggio a centrocampo, ma, visto che si gioca già mercoledì, il turnover attuato da Mazzarri tornerà sicuramente utile.
 
DE SANCTIS 7
GRAVA 6.5
CRIBARI 6
CAMPAGNARO 6
ZUNIGA 7
YEBDA 6.5
PAZIENZA 6.5
VITALE 6.5 (26′st Aronica sv)
SOSA 6 (20′st Lavezzi 6)
HAMSIK 6 (19′st Gargano 6)
CAVANI 7.5
MAZZARRI 6.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia