OTTAVI (a)

Un’altra notte magica al San Paolo


Lavezzi e Cavani stendono il Chelsea

europa league
mar 21/02/12

NAPOLI

CHELSEA

stadio San Paolo
52495 spettatori
napoli chelsea  
arbitro Velasco Carballo 6.5
guardalinee Fernandez – Jimenez
Barbolan – Gomez
quarto uomo Vitienes

3

1

 
     
gol 38′pt Lavezzi gol 27′pt Mata  
gol 47′pt Cavani ammonizione Meireles  
gol 20′st Lavezzi ammonizione Cahill  
ammonizione Cavani  

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica, Maggio, Gargano, Inler, Zuniga, Hamsik (37′st Pandev), Lavezzi (28′st Dzemaili), Cavani.
Panchina: Rosati, Grava, Fernandez, Britos, Dossena. Allenatore: Frustalupi (Mazzarri squalificato).
CHELSEA (4-3-3): Cech, Ivanovic, Cahill, David Luiz, Bosingwa (12′pt Cole), Ramires, Meireles (25′st Essien), Malouda (25′st Lampard), Sturridge, Drogba, Mata.
Panchina: Turnball, Mikel, Kalou, Torres. Allenatore: Villas Boas.


Cuore, grinta, tattica e tecnica… il Napoli regala un’altra notte magica al San Paolo e regola il Chelsea con un 3-1 che, senza alcuni errori, sarebbe potuto essere anche un 4-1 o un 5-1. Peccato, perchè il gol regalato agli inglesi tiene ancora accese le speranze di rimonta degli avversari che, per passare il turno, devono segnare solo due gol.
Mazzarri, sostituito in panchina dal vice Frustalupi a causa della squalifica di due giornate rimediate durante la partita contro il Villareal, sceglie i “titolarissimi”, mandando in campo la formazione annunciata da tempo, con l’unico giocatore in dubbio, Campagnaro, che è presente regolarmente al fischio d’inizio. Villas Boas, invece, ha le idee più confuse e, per l’ennesima volta in stagione, cambia la formazione iniziale, lasciando Terry in tribuna e, a sorpresa, Lampard, Essien e Cole in panchina.
Il Napoli comincia subito alla grande, pressando i giocatori avversari e ripartendo creando grandi difficoltà alla difesa inglese. Così, al 10′, Cavani ha già il pallone per portare in vantaggio gli azzurri: Inler vede il suo inserimento sulla sinistra e, con un gran passaggio filtrante, scavalca l’ultimo uomo della retroguardia ospite consegnando il pallone su piedi dell’attaccante uruguaiano che entra in area e, da posizione leggermente defilata, prova a sorprendere Cech sul suo palo, ma l’estremo difensore del Chelsea riesce ad arrivarci con la punta del piede. Al 19′ tocca a Maggio che, servito in velocità da Lavezzi, si ritrova a tu per tu con Cech, ma ancora una volta la posizione è troppo defilata per fare qualcosa di meglio e il portiere riesce a deviare anche il tiro dell’esterno napoletano. Ma proprio nel momento migliore del Napoli, al 27′, il Chelsea passa in vantaggio grazie ad un errore di Cannavaro che, tradito da uno strano rimbalzo del pallone, svirgola il pallone e lo consegna direttamente sui piedi di Mata che, a due metri dalla porta, non può sbagliare e trafigge l’incolpevole De Sanctis. Il gol ribalta gli equilibri e il Napoli, che fino al momento della rete sembrava avere in pugno la gara, si trova a subire il ritrovato entusiasmo degli ospiti che assediano per lunghi minuti l’area azzurra. Ma anche questa volta, il momento migliore di una squadra coincide con il gol dell’avversario e così, al 38, Lavezzi, servito al limite dell’area da Cavani, si libera al tiro e piazza il pallone nell’angolino basso dove Cech può solo sfiorare il pallone che si infila in rete facendo esplodere il San Paolo. Dopo un minuto, il Napoli rischia di capitolare per la seconda volta, con Campagnaro temporaneamente a bordo campo per farsi medicare una ferita, la difesa azzurra lascia troppo spazio a Ramires che, per fortuna, calcia alto da buona posizione. Ma gli azzurri si riprendono subito e, questa volta, è il Chelsea ad accusare il colpo. Così, quando ormai il pareggio sembrava il risultato definitivo per il primo tempo, arriva la zampata di Cavani che, al 47′, si avventa su un cross di Inler e, di spalla, infila il pallone alle spalle del portiere ospite.
Nell’intervallo gli inglesi riordinano le idee e tornano in campo decisi a rimontare lo svantaggio, impegnando De Sanctis in due occasioni con delle conclusioni da fuori area, prima con Sturrige, al 6′, e poi con Maluda all’8′, ma in entrambe le situazioni l’estremo difensore si fa trovare pronto. Al 9′, il Napoli avrebbe l’opportunità per chiudere la partita, quando Cavani ruba palla a Ivanovic e serve l’accorrente Lavezzi che, tutto solo davanti a Chec, calcia incredibilmente a lato. Il Napoli sembra accusare il colpo, Lavezzi sembra ormai stanco e il Chelsea schiaccia gli azzurri nella propria metà campo; al 14, Drogba viene servito in area da uno splendido lancio di Cole, ma Aronica riesce a recuperare e a bloccare l’attaccante Ivoriano a pochi passi dalla porta. Così, quando ormai sembrava nell’aria il gol del pareggio, arriva la fiammata del Napoli: Al 19, Campagnaro lancia sulla destra Cavani che, dopo aver eluso l’intervento di David Luiz, si trova a tu per tu con Cech, ma, invece di tirare, serve a rimorchi Lavezzi che, con porta sguarnita, deve solo appoggiare in rete, mandando in delirio tutti i tifosi presenti sugli spalti. Villas Boas corre ai ripari facendo entrare Essien e Lampard, ma i due campioni non riescono a cambiare l’andamento della gara. Il Chelsea si riversa nella metà campo avversaria, ma al di là di qualche tiro da fuori e qualche mischia in area non porta grandi pericoli alla porta di De Sanctis e, al 35′, è addirittura il Napoli ad andare vicino al quarto gol: Cavani serve in profondità Hamsik che, da posizione defilata, finta il tiro, eludendo il diretto marcatore e il portiere, e mette al centro per Maggio che, a porta vuota, colpisce Cole appostato proprio sulla linea.
Peccato perchè un altro gol avrebbe consentito alla squadra di Mazzarri di affrontare il ritorno in Inghilterra con un vantaggio ed una tranquillità maggiore. Ma questo Chelsea, come dimostrato oggi e come dimostrano i risultati in Premier League, non è affatto imbattibile… il Napoli può scrivere un’altra pagina di storia.
 
DE SANCTIS 7
CAMPAGNARO 7.5
CANNAVARO 5.5
ARONICA 7.5
MAGGIO 6.5
INLER 7
GARGANO 7
ZUNIGA 6.5
HAMSIK 7 (37′st Pandev sv)
LAVEZZI 8 (28′st Dzemaili 6)
CAVANI 8
MAZZARRI 8

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia