23ª GIORNATA

Il Napoli torna alla vittoria con il Chievo


Sblocca Britos, al primo gol in azzurro, poi il solito Cavani

serieA
lun 13/02/12

NAPOLI

CHIEVO

stadio San Paolo
22397 spettatori
napoli chievo  
arbitro Gava 4.5
guardalinee Rosi – Stefani
quarto uomo Damato

2

0

 
     
gol 14′pt Britos ammonizione Sardo  
gol 38′pt Cavani (r) ammonizione Hetamay  
ammonizione Grava ammonizione Andreolli  
ammonizione Zuniga  
ammonizione Britos  

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis, Grava, Aronica, Britos, Zuniga, Inler, Gargano, Dossena, Hamsik (23′st Maggio), Lavezzi (32′st Pandev), Cavani (44′st Vargas).
Panchina: Rosati, Fernandez, Fideleff, Dzemaili. Allenatore: Mazzarri.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino, Sardo, Andreolli, Acerbi, Dramè, Hetemaj, Bradley (30′st Vacek), Luciano (30′st Rigoni), Thereau; Pellissier, Paloschi (16′st Moscardelli).
Panchina: Puggioni, Frey, Cesar, Cruzado. Allenatore: Di Carlo.


Finalmente il Napoli sfata il tabù Chievo e si rilancia in campionato con tre punti preziosi. Torna al gol Cavani e, per la prima volta con la maglia azzurra, segna anche Britos che ha il merito di sbloccare la partita con un bel colpo di testa.
Ampio turnover in difesa per Mazzarri che schiera Aronica centrale, affiancato da Grava, a cui viene affidata anche la fascia di capitano, e da Britos. Riposo per Maggio, con Zuniga a presidiare la fascia destra, mentre si rivede Dossena sul lato opposto. Tutti a disposizione anche per Di Carlo che si affida al tridente formato Théréau Paloschi e Pellissier per mettere in difficoltà la retroguardia napoletana.
Nei primi minuti di gioco il Chievo prova a mettere in difficoltà i padroni di casa con un pressing aggressivo e asfissiante sul portatore di palla. E infatti, il primo pericolo è per De Sanctis che, al 6′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo anticipa con buna scelta di tempo un’incursione di Paloschi e Pellissier. Ma il Napoli risponde poco dopo, al 14′, prima con Hamsik che, di testa, guadagna un corner grazie alla deviazione di un difensore e, poi, sul cross seguente, Britos trova il tempo giusto per anticipare la difesa del Chievo e, di testa, scaraventare il pallone in rete. Il gol subito rende il Chievo ancora più aggressivo, mentre il Napoli arretra vistosamente il suo baricentro. Per fortuna, gli ospiti non riescono a portare grandi pericolo verso la porta difesa da De Sanctis, anche se al 33′, Aronica rischia di lasciare i suoi in inferiorità numerica a causa di una gomitata, non vista dal direttore di gara, rifilata a Paloschi all’altezza del centrocampo. Così, al 26′, arriva il raddoppio: Hamsik lancia in area Cavani che, dopo aver perso palla, la recupera e viene atterrato da Sorrentino. E’ rigore. Lo stesso attaccante uruguaiano sistema la palla sul dischetto e spiazza l’estremo difensore avversario. Il Chievo, però, è ancora vivo e cerca subito di accorciare le distanze: al 40′ è bravo De Sanctis su un tiro dalla distanza di Sardo, mentre al 42′ e al 43′, i tentativi di Théréau e Pellissier non sono precisi.
Nel secondo tempo il Chievo si riversa subito in attacco, ma è il Napoli a rendersi pericoloso al 7′ con Gargano, autore di un gran tiro dalla distanza deviato in angolo da Sorrentino. Da questo momento in poi la gara diventa confusa, con gli ospiti che provano ad impensierire gli azzurri, i quali si limitano a contenete le sfuriate di Pellissier e compagno senza correre grandi pericoli. Nel Napoli entrano Maggio e Pandev, poi anche Vargas ma non succede nulla fino alla fine.
Mazzarri può quindi tirare un sospiro di sollievo dopo aver finalmente battuto il Chievo, una delle sue “bestie nere” e, sopratutto, ha ritrovato due giocatori come Grava e Britos che possono essere ancora utili alla causa. I tre punti consentono al Napoli di affrontare con un po’ più di serenità le prossime due partite che vedranno il Napoli impegnato a Firenze in campionato e in casa con il Chelsea per gli Ottavi di Finale di Champions League.
 
DE SANCTIS 6
GRAVA 6
ARONICA 5
BRITOS 7
ZUNIGA 6
INLER 6
GARGANO 6.5
DOSSENA 6.5
HAMSIK 6.5 (23′st Maggio 6)
LAVEZZI 6 (32′st Pandev sv)
CAVANI 6.5 (44′st Vargas sv)
MAZZARRI 7

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia