6a giornata

Il Napoli chiude il girone con una sconfitta

Male Rosati, buon esordio per Uvini e Roberto Insigne

europa league
gio 06/12/12

NAPOLI

PSV EINDHOVEN

stadio San Paolo
9434 spettatori
napoli psv  
arbitro Dean 7
guardalinee Collin – Bennet
Oliver – Taylor
quarto uomo Kikup

1

3

 
     
gol 18′pt Cavani gol 30′pt Matavz  
ammonizione Campagnaro gol 41′pt Matavz  
gol 15′st Matavz  
ammonizione Van Ooijen  
ammonizione Depay  
ammonizione Wijnaldum  

NAPOLI (3-4-1-2): Rosati, Uvini, Fernandez, Campagnaro, Maggio (24′st Mesto), Donadel, Inler (12′st Pandev), Dossena, El Kaddouri, Vargas, Cavani (21′st Insigne R.).
Panchina: De Sanctis, Gamberini, Behrami, Fornito. Allenatore: Mazzarri.
PSV (4-2-3-1): Waterman, Jorgensen, Marcelo, Bouma, Manolev, Engelaas, Van Ooijen (42′st Brenet), Lens, Depay, Wijnaldum, Matavz.
Panchina: Tyton, Locadia, Derijck, Hutchinson, Strootman, Narsingh. Allenatore: Advocaat.


Il Napoli chiude il girone con una sconfitta, più frutto degli episodi e delle gravi disattenzioni di Rosati che di una supremazia degli avversari, ma ottiene buone indicazioni da El Kaddouri, apparso molto più vivace delle prime sue apparizioni, e dagli esordi di Uvini e Roberto Insigne, fratello più giovane di Lorenzo. E poi Cavani, che pretende di giocare lo stesso anche in una partita inutile per la classifica per incrementare il bottino di gol europei e, al primo pallone giocabile, compie la sua missione.
Mazzarri applica un turnover ragionato, schierando Maggio, Inler e Cavani dei titolari, mentre fa esordire Uvini in difesa, accanto a Fernandez e al rientrante Campagnaro, mentre El Kaddouri prende il posto di Hamsik a supporto di Cavani e Vargas. Anche Advocaat scegli di lasciare a riposo molti titolari, ma schiera comunque in attacco Matavz, seguito in passato dal Napoli, e che, alla fine, segnerà ben tre gol.
Nella prima parte di gara è il Napoli a fare la partita e, già al 6’, Uvini va vino al gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il suo colpo di testa termina di poco a lato. All’8’ Dossena mette al centro un buon cross che arriva all’altezza del secondo palo dove Vargas, in scivolata, manda alto. All’11’ ci prova El Kaddouri con un’azione personale, ma arrivato davanti alla porta sbaglia e l’azione sfuma. Al 18’ arriva il gol: il Napoli pressa alto, Donadel va al contrasto e ferma la ripartenza avversaria servendo al limite dell’area Cavani, che si gira e trafigge Waterman. A questo punto gli azzurri cominciano a lasciare troppo spazio al PSV che guadagna campo e, al 29’, guadagna il pareggio aiutato dall’errore di Rosati che si lascia sfuggire un pallone innocuo sul quale Matavz arriva prima di tutti. Il Napoli reagisce, ci prova con Cavani ed El Kaddouri, poi Inler serve Vagas in buona posizione, ma il Cileno esita una frazione di secondo in più e il suo tiro viene respinto di piede da Waterman. Così, al 40’, il PSV passa addirittura in vantaggio, ancora favorito da una corta respinta di Rosati su un tiro debole di Lenz che, anche questa volta, giunge sui piedi di Matavz, lesto a ribadire in rete. Il Napoli potrebbe pareggiare immediatamente, ma Dossenna, al 43’, dopo una buona incursione in area, sbaglia clamorosamente la più facile delle occasioni.
Nel secondo tempo gli azzurri si riversano nella metà campo avversaria, andando vicini al pareggio, con Cavani e Maggio, ma al 15’, Matavz colpisce in contropiede, trafiggendo per la terza volta Rosati, questa volta esente da colpe. Arriva così il momento di Roberto Insigne che va a sostituire Cavani, poi entrano anche Mesto e Pandev. Il macedone entra subito in partita, così come il “fratellino” d’arte, collezionando alcune palle gol che, per imprecisione e bravura di Waterman non si concretizzano.
Finisce 1-3, con il Napoli che attende con ansia il sorteggio, sperando di non dover affrontare alcune big europee retrocesse dalla Champions League (per esempio il Chelsea). Per il resto, a parte gli errori di Rosati, Mazzarri ha ritrovato il talento di El Kaddouri e scoperto le doti di Roberto Insigne e Uvini, il futuro di questo Napoli.
 
ROSATI 4
UVINI 6.5
FERNANDEZ 5.5
CAMPAGNARO 6
MAGGIO 5.5 (24′st Mesto 6)
DONADEL 6
INLER 6 (12′st Pandev 6.5)
DOSSENA 5.5
EL KADDOURI 7
VARGAS 5.5
CAVANI 7 (21′st Insigne R. 6.5)
MAZZARRI 6

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia