36ª GIORNATA

Il Napoli è in Champions!

Bologna battuto, Hamsik trascina gli azzurri nell’Europa che conta

serieA
Mer 08/05/13

BOLOGNA

NAPOLI

stadio Dall’Ara
25000 spettatori
bologna napoli  
arbitro Massa 6.5
guardalinee De Luca – De Pinto
Valeri – Ciampi
quarto uomo Preti

0

3

 
     
ammonizione Gilardino rete 8′st Hamsik  
ammonizione Perez rete 18′st Cavani (r)  
ammonizione Konè rete 22′st Dzemaili  
ammonizione Dzemaili  

BOLOGNA (4-3-2-1): Gillet, Motta, Sorensen, Roger Carvalho (37′st Naldo), Morleo, Taider, D. Perez (10′st Pazienza), Konè (22′st Moscardelli), Diamanti, Christodoulopoulos, Gilardino.
Panchina: Agliardi, Lombardi, Garics, Abero, Krhin, Riverola, Pasquato, Gabbiadini. Allenatore: Pioli.
NAPOLI (3-5-2): De Sanctis, Rolando, Cannavaro, Britos, Maggio, Behrami (23′pt Inler), Dzemaili, Zuniga, Hamsik (33′st El Kaddouri), Insigne (24′st Pandev), Cavani.
Panchina: Rosati, Colombo, Grava, Gamberini, Mesto, Armero, Donadel, El Kaddouri, Calaiò. Allenatore: Mazzarri.


E’ Champions! Per la seconda volta in tre anni il Napoli si qualifica per l’Europa che conta, battendo nettamente il Bologna che, negli ultimi anni, è sempre stato un avversario ostico. Ma questa volta, la differenza di motivazioni e la preparazione degli azzurri non ha dato scampo hai padroni di casa che nulla hanno potuto sotto i colpi di Hamsik, Cavani e Dzemaili.
Pioli deve fare a meno di Antonsson e, dopo i sei gol subiti a Roma contro la Lazio, affida le voglie di rivalsa dei suoi al solito tridente offensivo, con Taider e Diamanti a supporto di Gilardino. Mazzarri, invece, vista l’assenza di Campagnaro, propone dal 1′ Rolando, mentre in attacco decide di schierare Insigne al posto di Pandev.
Il primo tempo è povero di emozioni e, la prima conclusione degna di nota arriva al 19’, con Cavani, che dopo aver superato due avversari in velocità, prova il tiro da fuori area, ma manda il pallone di poco a lato. Al 22’, Mazzarri è costretto a sostituire Behrami (colpito duro alla caviglia) con Inler. Il Bologna ci prova da fuori o con qualche calcio di punizione, ma De Sanctis è attento e non si fa sorprendere dalle conclusioni del solito Diamanti. Ma l’occasioni più ghiotta per il Bologna arriva al 46’, quando Gilardino salta più in alto di tutti e colpisce. Dopo 10’, Cavani viene servito in profondità, il portiere di casa lo affronta, ma lo stende. Per l’arbitro è rigore, che lo stesso attaccante trasforma. Chiude i giochi Dzemaili che, dopo un’azione in velocità sull’asse Hamsik-Cavani, raccoglie un pallone vagante e trafigge per la terza volta l’estremo difensore bolognese.
Nei minuti finali il Napoli consolida il suo dominio e, al triplice fischio, parte la festa di giocatori e tifosi che, giustamente, gioiscono per un traguardo ampiamente meritato. Ora è tempo di programmare il prossimo anno, capire se il progetto vedrà ancora come protagonisti Mazzarri e Cavani, oppure no ed allestire una squadra all’altezza per competere al livello della Juventus e per fare una buona figura in Europa.
 
DE SANCTIS 6
ROLANDO 6.5
CANNAVARO 6.5
BRITOS 6
MAGGIO 6.5
BEHRAMI 6 (23′pt Inler 6.5)
DZEMAILI 7
ZUNIGA 6.5
HAMSIK 7 (33′st El Kaddouri sv)
INSIGNE 6.5 (24′st Pandev 6)
CAVANI 7.5
MAZZARRI 7

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia