1a giornata

Impresa del Napoli in Champions


Higuain e Insigne stendono i vicecampioni d'Europa

champions league
mer 18/09/13

NAPOLI

B. DORTMUND

stadio San Paolo
55766 spettatori
napoli borussiaDortmund  
arbitro Provenca 7
guardalinee Miranda – Trigo
Capela – Gomes
quarto uomo Tomè

2

1

 
     
gol 29′pt Higuain gol 42′st Zuniga (a)  
gol 22′st Insigne espulsione 45′pt Weidenfeller  
ammonizione Behrami ammonizione Schmelzer  
ammonizione Britos  
ammonizione Insigne  

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Maggio, Albiol, Britos, Zuniga; Behrami, Inler; Callejon, Hamsik (45′st Mesto), Insigne (27′st Mertens); Higuain (32′st Pandev).
Panchina: Rafael, Cannavaro, Armero, Dzemaili. Allenatore: Benitez.
B. DORTMUND (4-2-3-1): Weidenfeller; Grosskreutz, Subotic, Hummels (45′pt Aubameyang), Schmelzer; Bender, Sahin; Blaszczykowski (48′pt Langerak), Mkhitaryan (31′st Hofmann), Reus; Lewandowski.
Panchina: Papastathopoulos, Kirck, Schieber, Dorm. Allenatore: Klopp.


Comincia con una grande impresa l’avventura europea del Napoli, con i partenopei che, per lunghi tratti, dominano contro i vicecampioni del Borussia Dortmund, rimessi in partita solo negli ultimi minuti dopo l’autorete sciagurata di Zuniga.
Benitez ha a disposizione tutti gli uomini e sceglie Britos per completare la coppia di centrali insieme ad Albiol, mentre Insigne viene preferito a Pandev nel tridente d’attacco. Klopp, invece, rinuncia inizialmente al nuovo arrivato Aubameyang, mentre deve fari i conti anche con le assenze di Kehl, Gundogan e Piszczek.
Il Napoli parte bene, ma il primo brivido è per i tifosi azzurri, quando, dopo pochi minuti, Britos perde palla a centrocampo sulla pressione avversaria scoprendo il fianco al contropiede dei tedeschi che, per fortuna, non riescono ad arrivare alla conclusione. Al 12’, ci prova Insigne, ispiratissimo, che, da posizione molto defilata lascia partire un destro a giro sul secondo palo che termina di poco a lato. Al 25’, si vede anche il Borussia che si presenta tutto solo davanti a Reina, bravo a chiudere lo specchio della porta; poi, sulla respinta è Zuniga a salvare la porta, deviando il pallone in calcio d’angolo. Al 28’, però, il Napoli passa in vantaggio: corner battuto corto, Zuniga crossa in Area dove Higuain è il più lesto di tutti e, da pochi passi, appoggia in rete di testa, alle spalle dell’incolpevole Weidenfeller. Nell’occasione, il Borussia perde il proprio tecnico, espulso per proteste. Ma i tedeschi non si perdono d’animo e, al 34’, falliscono una ghiotta occasione con Reus. Ma al 45’, arriva la vera svolta della partita, con gli azzurri che recuperano palla in difesa, lanciando Higuain nello spazio e costringendo il portiere avversario al fallo di mano fuori area che ne determina l’espulsione. Centrale il successivo tentativo dell’attaccante argentino su calcio di punizione.
Nel secondo tempo il Napoli sfrutta la superiorità numerica per schiacciare il Borussia nella propria metà campo, mettendo in affanno la difesa avversaria in più di un’occasione. Il gol arriva al 21’, con Insigne, che regala al pubblico e agli amanti del calcio una punizione magistrale da trenta metri che si insacca all’incrocio dei pali. A questo punto, il Borussia capisce che è il momento di reagire e, al 25’, Abumeyang, entrato alla fine del primo tempo, colpisce la traversa. Il campanello d’allarme spaventa il Napoli che, però, non corre rischi fino al 42, quando Zuniga decide di alzare la tensione intercettando di tacco un cross, con il pallone che prende una strana traiettoria e si infila alle spalle dell’incredulo Reina. Per fortuna, nonostante la pressione finale, il Napoli non corre altri rischi e archivia la partita guadagnando tre punti importantissimi per il cammino europeo.
Al fischio finale l’entusiasmo di pubblico e giocatori è palpabile, ma si deve assolutamente rimanere con i piedi per terra visto che ci sono da affrontare ancora squadre fortissime e, già domenica, gli azzurri sono attesi da un altro esame a San Siro contro il Milan.
 
REINA 6
MAGGIO 6
ALBIOL 6.5
BRITOS 6
ZUNIGA 6
BEHRAMI 7
INLER 6.5
CALLEJON 6.5
HAMSIK 7 (45′st Mesto sv)
INSIGNE 7.5 (27′st Mertens 6)
IGUAIN 8 (32′st Pandev sv)
BENITEZ 8

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia