17ª GIORNATA

Il Napoli chiude il 2013 con un pareggio


Ancora male la difesa, rimedia Higuain

serieA
Sab 21/12/13

CAGLIARI

NAPOLI

stadio Sant’Elia
5000 spettatori
cagliari napoli  
arbitro VALERI 6
guardalinee Posado – Marrazzo
Rocchi – Gavillucci
quarto uomo Giallatini

1

1

 
     
gol 9′pt Nenè gol 20′pt Higuain (r)  
ammonizione Nenè ammonizione Callejon  
ammonizione Pisano ammonizione Behrami  

CAGLIARI (4-3-1-2): Cagliari (4-3-1-2): Avramov, Pisano, Del Fabro, Astori, Avelar, Nainggolan, Conti, Dessena (1′st Ekdal), Cossu (39′st Ibraimi), Sau, Nenè (13′pt Pinilla).
Panchina: Adan, Oikonomou, Murru, Perico, Eriksson, Cabrera. Allenatore: Lopez.
NAPOLI (4-2-3-1): Reina (47′pt Rafael); Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere; Dzemaili, Behrami; Callejón, Pandev (36′st Zapata), Insigne (26′st Mertens); Higuain.
Panchina: Colombo, Uvini, Britos, Armero, Radosevic, Bariti, Inler.Allenatore: Benitez.


Primo pareggio esterno stagionale per gli azzurri che rallentano ancora una volta, anche se, per come si era messa la partita, si può almeno gioire (in parte) per la reazione della squadra.
Lopez, che deve rinunciare alla velocità di Ibarbo, schiera Sau dal primo minuto a supporto di Nenè, mentre Pinilla, da poco rientrato a pieno ritmo dopo l’infortunio, si accomoda inizialmente in panchina insieme ad Ekdal, a cui viene ancora preferito Cossu. Benitez, invece, ritrova Reina e conferma la squadra che ha battuto l’Inter settimana scorsa, con Insigne dal primo minuto e Mertens in panchina.
Il Cagliari parte bene e, nel giro di pochi minuti, dopo un millimetrico fuorigioco fischiato a Nenè, guadagna tre calci d’angolo di fila. Poi, al 9’, Maggio si addormenta in fase difensiva e di fa rubare palla da Astori che, dal fondo, serve in area l’accorrente Nenè per il quale è un gioco da ragazzi calciare il pallone alle spalle dell’incolpevole Reina. La reazione degli azzurri non si fa attendere e, nonostante un altro rischio al 16’, il Napoli comincia a schiacciare i padroni di casa nella loro metà campo finchè, al 18’, Pandev viene atterrato in area da Astori. Per l’arbitro è rigore e Higuain, implacabile come al solito, mette a segno l’1 a 1. Il Napoli continua ad attaccare e, al 25’, è ancora l’attaccante argentino a rendersi pericoloso con una girata dall’interno dell’area che termina di poco a lato. Al 30’ si rivede il Cagliari con Nainggolan, che ruba palla ad Insigne e va al tiro da 25 metri, ma la conclusione è centrale e facile preda di Reina. Non succede più nulla fino alla fine, solo il tempo per annotare ancora un infortunio a Reina, costretto a lasciare il campo anzitempo.
Nel secondo tempo continua il possesso palla degli azzurri, ma il Napoli non riesce a concretizzare e a rendersi realmente pericoloso. Al 25’ entra Mertens per un evanescente insigne e, al 27’, Callejon va in rete con uno splendido tiro al volo dal limite dell’area. L’arbitro, però, su segnalazione del suo collaboratore annulla per fuorigioco di Albiol che si trovava sulla traiettoria del tiro. Al 35’ entra anche zapata, ma è Mertens il più pericoloso e, al 43’, è proprio l’attaccante belga ad andare vicino al vantaggio con un diagonale rasoterra che termina di pochissimo a lato.
Finisce quindi con un pareggio il 2013 del Napoli, anno che, tutto sommato, non può che lasciare soddisfatti i tifosi azzurri anche se, sia con la guida di Mazzarri che con quella di Benitez, sia con Cavanio che con Higuain, rimane sempre quel senso di incompiutezza che non permette alla squadra di fare un salto di qualità importante per lottare davvero per lo scudetto. Ma questo è, purtroppo, demerito di una società che non riesce più a scovare talenti o a comprare giocatori validi se non a prezzi altissimi. Speriamo che l’anno nuovo porti consiglio.
 
REINA 6 (47′pt Rafael 6)
MAGGIO 5
ALBIOL 6
FERNANDEZ 6
REVEILLERE 5.5
DZEMAILI 6
BEHRAMI 5.5
CALLEJON 5.5
PANDEV 6 (39′st Zapata sv)
INSIGNE 6 (26′st Mertens 5.5)
HIGUAIN 6
BENITEZ 5.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia