23ª GIORNATA

Higuain trascina il Napoli, Milan battuto


Prima vittoria degli azzurri nel girone di ritorno

serieA
Sab 08/02/14

NAPOLI

MILAN

stadio San Paolo
51384 spettatori
napoli milan  
arbitro Massa 6
guardalinee Meli – Manganelli
Damato – Celi
quarto uomo Vuoto

3

1

 
     
gol 11′pt Inler gol 7′pt Taarabt  
gol 11′st Higuain ammonizione Abbiati  
gol 37′st Higuain ammonizione Taarabt  
ammonizione Jorginho  
ammonizione Inler  
ammonizione Callejon  

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Inler (44′st Dzemaili), Jorginho; Mertens, Hamsik (38′st Behrami), Insigne (33′st Callejon); Higuain.
Panchina: Rafael, Colombo, Uvini, Henrique, Britos, Radosevic, Bariti, Pandev, Zapata. Allenatore: Benitez.
MILAN (4-2-3-1): Abbiati; De Sciglio, Rami, Mexes, Emanuelson (25′st Montolivo); De Jong, Essien; Abate, Taarabt, Robinho (1′st Kakà); Balotelli (28′st Pazzini).
Panchina: Gabriel, Zaccardo, Silvestre, Constant, Muntari, Poli, Saponara, Petagna. Allenatore: Seedorf.


Prima vittoria del girone di ritorno per il Napoli che, dopo la paura iniziale, schiaccia il Milan per quasi tutta la partita con un gioco e un’organizzazione che danno speranza per il futuro, a cominciare dalla partita di Coppa Italia contro la Roma.
Benitez, che deve ancora rinunciare a Zuniga, visto l’infortunio di Reveillere, schiera il nuovo acquisto Ghoulam dal primo minuto, mentre in attacco Callejon viene lasciato a riposo, con Insigne che viene schierato nel tridente offensivo alle spalle di Higuain insieme ad Hamsik e Mertens. Seedorf, invece, sorprende tutti, avanzando Abate nel tridente offensivo e scegliendo un centrocampo muscolare con Hessien e il nuovo arrivato Taatabt a protezione della difesa, dove Rami è confermato al fianco di Mexes.
Il Napoli comincia bene, con Higuain e Hamsik che mettono subito in ambasce la difesa rossonera, ma, alla prima ripartenza gli ospiti vanno in vantaggio: Taarabt recupera palla nella propria metà campo, elude l’opposizione di Jorginho e si invola verso l’area del Napoli, arriva a pochi metri dal limite dell’area e calcia sul palo lontano dove Reina non può arrivare. Per fortuna, gli azzurri riescono subito a rimettere la partita sui binari giusti e, quattro minuti dopo, al 12’, Inler prova la botta da fuori con il pallone che, deviato da un avversario, si impenna e diventa imparabile per Abbiati. Ci riprova il Milan, ma De Sciglio e Balotelli non impensieriscono Reina, mentre, da qui alla fine, sarà un monologo azzurro. Al 16’, ci prova Higuain che, accentratosi dalla sinistra, lascia partire un tiro a giro che termina di pochissimo a lato. Poi ci prova Mertens su punizione, mentre, al 28’, Higuain mette alle spalle dell’estremo difensore rossonero dopo essere partito in fuorigioco. Il Napoli spinge, ma la difesa ospite, seppur con grande affanno riesce sempre a salvarsi in qualche modo. Al 41’, dopo un’azione insistita, Maggio colpisce il palo e, successivamente, Insigne, servito in area, non riesce ad indirizzare il pallone di testa, graziando Abbiati.
Nel secondo tempo continua l’assedio del Napoli e, finalmente, all’11’, Inler trova il corridoio giusto, servendo Higuain alle spalle di Mexes: all’attaccante argentino basta solo sfiorare di testa per mettere fuori causa l’estremo difensore avversario facendo esplodere il San Paolo. Per qualche minuto il Milan si riversa nella metà campo del Napoli alla ricerca del pareggio e si rende pericoloso in un paio di occasioni, con Taarabt e soprattutto con Balotelli, che non riesce ad approfittare di un’uscita errata di Reina. Per fortuna, al 37’, il Napoli chiude la partita con Hamsik che serve nello spazio Callejon che, a sua volta, vede Higuain smarcato la centro dell’area dove è facile infilare il definitivo 3 a 1.
Il Napoli respinge così l’assalto della Fiorentina e si avvicina un po’ alla Roma, riducendo il distacco a 4 punti. Ancora un’ottima prova di Jorginho, il cui acquisto sembra aver rivitalizzato anche Inler che, al suo fianco, sembra sentire meno la pressione di dover giocare tutti i palloni della partita. Ora Benitez dovrà preparare la semifinale di Coppa Italia. Serve una vittoria.
 
REINA 6
MAGGIO 6
FERNANDEZ 6
ALBIOL 6
GHOULAM 5.5
INLER 7 (44′st Dzemaili sv)
JORGINHO 6.5
MERTENS 7
HAMSIK 6.5 (38′st Behrami sv)
INSIGNE 6 (33′st Callejon 6)
HIGUAIN 7.5
BENITEZ 6.5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia