24ª GIORNATA

Il Napoli vince a Sassuolo e si rilancia al terzo posto


Un gol per tempo piega la resistenza dell’ultima in classifica

serieA
Dom 16/02/14

SASSUOLO

NAPOLI

stadio Mapei Stadium (RE)
15000 spettatori
sassuolo napoli  
arbitro Calvarese 5.5
guardalinee Galloni – Costanzo
Banti – Ciampi
quarto uomo Faverani

0

2

 
     
ammonizione Marrone gol 38′pt Dzemaili  
ammonizione Ariaudo gol 11′st Insigne  
ammonizione Zaza ammonizione Insigne  
ammonizione Dzemaili  

SASSUOLO (3-4-3): Pegolo; Antei, Cannavaro, Ariaudo (37′st Floccari), Longhi; Gazzola, Brighi, Marrone (22′st Chisbah); Berardi, Floro Flores (17′st Zaza), Sansone.
Panchina: Pomini, Polito, Pucino, Missiroli, Mendes, Farias. Allenatore: Malesani.
NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Behrami (40′st Radosevic), Dzemaili; Mertens, Hamsik (35′st Henrique), Insigne; Higuain (26′st Pandev).
Panchina: Contini, Colombo, Reina, Reveillere, Britos, Zapata. Allenatore: Benitez.


Dopo la vittoria in Coppa Italia si temeva un Napoli appagato e rilassato ma, nonostante le contemporanee squalifiche di Inler, Jorginho e Callejon, la squadra azzurra ha tenuto a bada un Sassuolo agguerrito e alla ricerca di punti-salvezza e, con un gol per tempo, ha archiviato la pratica, rischiando di subire qualcosa solo dopo il 2 a 0.
Malesani schiera gli emiliani con una difesa a tre guidata dall’ex capitano del Napoli Cannavaro, mentre Floro Flores viene preferito inizialmente a Zaza. Benitez, invece, sopperisce alle assenze con Behrami e Dzemaili a centrocampo, mentre Insigne ritorna titolare nel tridente alle spalle di Higuain che, nonostante qualche acciacco, viene comunque preferito a Pandev che, in settimana, sembrava in procinto di guadagnarsi una maglia da titolare. In porta, ritorna titolare Rafael.
Il Sassuolo parte subito aggressivo, sperando di sorprendere il Napoli con il pressing alto, ma sono gli azzurri ad essere subito pericolosi con Hamsik che, all’8’, salta un paio di avversari al limite dell’area, ma il suo tiro di sinistro termina a lato. Lo slovacco riprova ancora un paio di volte la soluzione da fuori, ma la mira non è precisa. Sull’altro fronte il Sassuolo di vede solo sui calci piazzati, come al 27’, quando Floro Flores prova a sorprendere Rafael dalla distanza, ma il pallone esce di poco, con il portiere azzurro comunque a controllo della traiettoria. Al 31’, Insigne dà un gran palla ad Higuain che calcia al volo da pochi passi, ma l’istinto di Pegolo è eccezionale e il Sassuolo di salva. L’estremo difensore emiliano è bravo in altre due occasioni ad opporsi ad Insigne e ancora ad Higuain, ma nulla può, al 37’, sul tiro da fuori di Dzemaili che arriva per primo su una palla vagante dopo una punizione battuta da Mertens.
Nel secondo tempo la gara comincia a farsi un po’ più spigolosa, ma gli azzurri hanno il merito di andare subito in gol evitando rischi inutili. All’11’, infatti, Hamsik serve in profondità Insigne che entra in area e libera il suo destro al tiro con un gioco di gambe, andando a trovare l’angolo lontano dove Pegolo non può intervenire. Al 24’ si rivede il Sassuolo, con Zaza, appena entrato, che scatta sul filo del fuorigioco e lascia partire un diagonale che termina fuori di poco. Il Napoli risponde con Pandev, che si libera in al tiro in area con un gran controllo, ma sono ancora i padroni di casa ad andare vicini al gol, prima con Sansone e poi con Zaza che, nella stessa azione, trovano prima l’opposizione di Rafael e, poi, quella di Ghoulam. Benitez corre ai ripari ed inserisce Henrique per Hamsik, mentre Malesani si gioca il tutto per tutto gettando nella mischia Floccari. Il Sassuolo attacca, ma non punge; così gli azzurri, guidati da un Pandev particolarmente ispirato, possono partire in contropiede anche se Insigne, Dzemaili (che colpisce la traversa) e Mertens non sono precisi.
Archiviato il turno di campionato, che ha visto le vittorie di tutte le prime tre della classe, il Napoli rimette sei punti di distanza tra sé e la Fiorentina e può guardare con tranquillità all’Europa League che, giovedì, vedrà gli azzurri impegnati contro lo Swansea.
 
RAFAEL 6.5
MAGGIO 5.5
FERNANDEZ 6
ALBIOL 6.5
GHOULAM 7
DZEMAILI 6.5
BEHRAMI 6.5 (40′st Radosevic sv)
MERTENS 6.5
HAMSIK 6.5 (35′st Henrique sv)
INSIGNE 7
HIGUAIN 6 (26′st Pandev 7)
BENITEZ 7

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia