'A CANZONE D' 'A FELICITA'


musicaErnesto Tagliaferri testoErnesto Murolo data1930


 
'Na bella luggetella a Marechiaro,
cu 'a tènna e 'a luce elettrica p' 'a sera;
Teresenella cu 'e bbraccelle 'a fore,
s'abbraccia 'nu palummo e guarda 'o mare…
e, a ll'aria fresca 'e 'nu tramonto d'oro,
'na voce 'nterr'â rena ca suspira:
 
Una bella terrazzina a Marechiaro
con la tenda e la luce elettrica per la sera;
Teresina con le braccia di fuori,
abbraccia un colombo e guarda il mare…
e, all'aria fresca di un tramonto d'oro,
una voce sulla sabbia che sospira:
 
"Glu-glu-glu…
comm'ô palummo i' so'
e 'a notte, ''mbracci'a me,
'na turturella sî…"
Canta! Canta!
Canta chi vò cantá…
Chest'è 'a canzone d''a felicitá.
 
"Glu-glu-glu…
come il colombo io sono
e la notte, in braccio a me,
sei una tortorella…"
Canta! Canta!
Canta chi vuole cantare…
Questa è la canzone della felicità.
 
'Nu juorno, 'nu vicchiotto cu 'e denare,
cercaje a Teresenella pe' mugliera…
Dicette 'a mamma d'essa: "Quant'onore…"
E 'o pate, 'a copp''a mano: "Che piacere!…"
Ma, 'e notte, se sentette dint'ô scuro,
cchiù doce, 'a stessa voce,
'mmiez'ô mare:
 
Un giorno, un vecchietto con i soldi,
chiese Teresina come moglie…
Disse sua madre: "Quant'onore…"
E il padre, spontaneamente: "Che piacere!…"
Ma, di notte, si sentì nell’oscurità,
più dolce, la stessa voce,
in mezzo al mare:
 
"Glu-glu-glu…
comm'ô palummo i' so'
e tu, abbracciata a me,
'na turturella sî…"
Canta! Canta!
Canta chi vò cantá…
Chest'è 'a canzone d' 'a felicitá.
 
"Glu-glu-glu…
come il colombo io sono
e la notte, in braccio a me,
sei una tortorella…"
Canta! Canta!
Canto chi vuole cantare…
Questa è la canzone della felicità.
 
'A sera d' 'a parola…Ammore! Ammore!
'A sposa scumparette… e bonasera!>
Sudava friddo 'o viecchio e, p''a tintura,
s'era 'nguacchiata 'a faccia nera nera!…
E pe Surriento, sott'â luna chiara,
felice, suspiravano dduje core:
 
La sera della promessa… Amore! Amore!
La sposa scomparve… e buonasera!
Sudava freddo il vecchio e, per la tintura,
si era sporcata la faccia nera nera!…
E per Sorrento, sotto la luna chiara,
felici, sospiravano due cuori:
 
"Glu-glu-glu…
…………………..
"Glu-glu-glu…
…………………..

La canzone divenne popolare grazie alle cantanti Elvira Donnarumma e Gilda Mignonette. Successivamente, anche Sergio Bruni e Roberto Murolo proposero la loro interpretazione.

Un commento su “‘A canzone d’ ‘a felicità

  1. Ho cercato questa canzone che ho un cd in cui ci stä ma non lo trovo.
    Bellissima e significativa.
    Grazie

Rispondi a Gamon Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia