CASTAGNARO

‘O castagnaro era il venditore di castagne.
Commerciava castagne cucinate in vario modo, e svolgeva la sua attività come ambulante o in un posto fisso. Di solito lo si poteva trovare accanto alle cantine visto che le caldarroste (‘e verole) andavano a nozze con il vino. A volte, era possibile vederlo anche di mattina presto; in tal caso vendeva le cosiddette Allesse e Palluottele (o Vallene), cioè delle castagne lesse in brodo, con alloro sale e semi di finocchio, il tutto in un grande calderone scaldata da carboni ardenti. La differenza tra i vari tipi, era che le “Allesse” venivano sbucciate prima della cottura, mentre le “Palluottole” finivano nel brodo con tutta la buccia.
Di sera, invece, il tipo di castagna più venduto era la caldarrosta. Il suo carretto era formato da un fornello e da una pentola bucata nella quale cuoceva le castagne che, una volta cotte, venivano conservate in una cesta con della lana, in modo da conservarne il calore più a lungo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2019 © Napoligrafia