MARIA 'A RIGGINA 'E NAPULE


(Emilio, Buongiovanni – 1923)


 
Dint'a 'sta notte 'e delizia e d'ammore,
niente mme manca pecché tengo a te.
Mo, ca cchiù forte t'astregno a stu core,
pare ca 'o munno è felice cu'mmé.
 
In questa notte di delizia e amore,
niente mi manca perchè ho te.
Ora, che più forte ti stringo a questo cuore,
sembra che il mondo è felice insieme a me.
 
Si stanotte nun tengo 'a chitarra,
so' duje vase 'a cchiù bella armunía.
Tu pe' me si' ll'eterna Maria,
tu si' 'a riggina 'e Napule,
ca mme fa chiagnere
e mme fa cantá.
 
Se stanotte non ho la chitarra,
sono due baci la più bella melodia.
Tu per me sei l'eterna Maria,
tu sei la regina di Napoli,
che mi fa piangere
e mi fa cantare.
 
Bella, 'int'a st'uocchie turchine e lucente,
tutt' 'a passione e stu core ce sta.
Nun di' ca no, ca só' ll'ore cchiù ardente.
Damme 'o cchiù meglio ch'Ammore pò dá.
 
Bella, in questi occhi azzurri e lucenti,
c'è tutta la passione di questo cuore.
Non dire di no, che sono le ore più focose.
Dammi il meglio che l'Amore può dare.
 
Si stanotte nun tengo 'a chitarra,
……………………………………….
 
Se stanotte non ho la chitarra,
……………………………………
 
Dimme, dimane, cu 'a luce d' 'o sole,
rieste fedele a 'st'ammore Marí'?
Parla, rispùnneme e di' doje parole.
Si mme vuó' bene, famméllo sentí.
 
Dimmi, domani, con la luce del sole,
resti fedele a questo amore Maria?
Parlami, rispondimi e di' due parole.
Se mi vuoi bene, fammelo sentire.
 
Si stanotte nun tengo 'a chitarra,
……………………………………….
Se stanotte non ho la chitarra,
……………………………………

Un commento su “Maria ‘a riggina ‘e Napule

  1. Mille grazie per questo testo! Io sono tedesco, ma preferisco ascoltare le vecchie canzoni napolitane.
    Oggi non si trova mai questa razza di musica!
    Questa canzone è bellissima, sia cantata di Giuletta Sacco
    o di un’ altra cantante!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia