MME CHIAMME AMMORE


(Faiella, Di Francia)


 
Stanotte,
stu cielo e stu mare
te fanno
cchiù bella.
Luntano,
na musica sona
e nun mme pare overo
ca si' turnata 'mbraccio a me,
ammore mio.
 
Stanotte,
questo cielo e questo mare
ti fanno
più bella.
Lontano,
una musica suona
e non mi sembra vero
che tu sia tornata tra le mie braccia,
amore mio.
 
Mo mme chiamme ammore e nun 'o ssaje pecché
dint' 'o viento si' turnata a me.
Cagnano 'e culore ll'uocchie tuoje pe' me,
tòrnano a mme 'ncantà.
Ma si nun saje dicere che pienze a me,
strígneme e nun parlà.
Sì, ll'ammore nuosto è chistu ccà.
Mo dimme tu che mm'hê lassato a fà?
 
Ora mi chiami amore e non sai perchè
nel vento sei tornata da me.
Cambiano di colore i tuoi occhi per me,
ritornano a incantarmi.
Ma se non sai dire che pensi a me,
stringimi e non parlare.
Sì, il nostro amore è questo qua.
Ora dimmi tu che mi hai lasciato a fare?
 
E si nun saje credere 'a felicità
sònname, nun te scetà.
Sì, ll'ammore mio si' sempe tu
e i' cerco sulo 'ammore e niente cchiù.
E se non sai credere alla felicità
sognami, non ti svegliare.
Sì, l'amore mio sei sempre tu
e io cerco solo amore e niente più.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia