Ciaramella


ciaramellaLa ciaramella è uno strumento a fiato, simile al piffero, spesso inserito nelle cornamuse per relalizzare la melodia.
E’ costituita da un unico pezzo di legno (solitamente ebano, cilieglio o ulivo), che si apre sul fondo a forma di camapana, lungo tra i 30 e i 35 cm. Presenta sette fori nella parte anteriore e uno in quella posteriore, a cui se ne aggiungono altri sul padiglione (da 1 a 6) utilizzati per dare l’intonazione.
Nel medioevo, veniva utilizzata soprattutto le feste di corte, incoronazioni, celebrazioni della caccia, musiche pastorali e, naturalmente, feste popolari. Col passare del tempo, a partire dal XVII secolo, i miglioramenti a cui fu sottoposta la trasformarono in oboe e in corno inglese, mentre la ciaramella vera e propria sopravvive ancora solo per manifestazioni folkloristiche, anche se sempre di più soppiantata da strumenti più moderni come il clarinetto ed il flauto.

Rispondi a Marcela Fasanelli Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2019 © Napoligrafia