Chiostri di San Giovanni a Carbonara

I chiostri di San Giovanni a Carbonara si trovano in via Carobonara, incastonati tra la Chiesa di San Giovanni a Carbonara e la Caserma Garibaldi.
Inizialmente, la chiesa e il complesso conventuale vennero costruiti a partire dal 1343, dopo che, qualche anno prima (1339), Gualtiero Galeota, nobile napoletano del Seile di Capua, donò ai Frati Giovanni d’Alessandria e Dionigi di Burgo case e terreni per la costruzione di un luogo di culto da dedicare a San Giovanni Battista. La morte improvvisa di Dionigi, però, causò l’improvvisa interruzione dei lavori che ripresero solo nel 1346 per completare la chiesa, il convento e un piccolo chiostro. Nel corso dei secoli si aggiunsero altri due chiostri che, poi, furono in parte deturpati a causa dell’aggiunta di pareti in muratura in epoche più moderne.
Chiostro di Ladislao
Chiosto della Porteria
Chiosto Nuovo
Tratto da: Maria Rosaria Costa, I chiostri di Napoli, Roma, Newton & Compton, 1996
Dove si trovano - mappa
<< Interno Cappella di Santa Monica >>

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia