SUONNO D'AMMORE


(Mangieri – 1954)


 
Cade na fronna,
suspira na vela che va.
Tremma cu ll'onna
già ll'urdemo sole d'està.
Quanta tristezza, stasera,
scenne cu st'ombra addu me.
 
Cade una foglia,
sospira una vela che va.
Trema con l'onda
già l'ultimo sole d'estate.
Quanta tristezza, stasera,
scende con quest'ombra da me.
 
Suonno d'ammore
ca 'nzuonno mme faje suspirà.
Cerca stu core
'e ccose perdute pe' campà.
Passione amata,
pecché mme faje dannà?
Nun pienze ca 'o bbene 'e 'sta vita,
"suonno d'ammore", si' tu.
 
Sogno d'amore
che nel sonno mi fai sospirare.
Cerca questo cuore
le cose perdute per vivere.
Passione amata,
perchè mi fai dannare?
Non pensi che il bene di questa vita,
"sogno d'amore", sei tu?
 
Spontano 'e ffronne,
na vela se vede 'e turnà.
Porta, cu ll'onne,
già 'o primmo saluto d'està.
Forse tu pure, stasera,
tuorne cu st'ombra addu me.
 
Spuntano le foglie,
una vela si vede tornare.
Porta, con le onde,
già il primo saluto dell'estate.
Forse anche tu, stasera,
torni con quest'ombra da me.
 
Suonno d'ammore
ca 'nzuonno mme faje suspirà.
Cerca stu core
'e ccose perdute pe' campà.
Passione amata,
te voglio pe' campà,
pecché tutt' 'o bbene 'e 'sta vita,
"suonno d'ammore", si' tu.
Sogno d'amore
che nel sonno mi fai sospirare.
Cerca questo cuore
le cose perdute per vivere.
Passione amata,
ti voglio per vivere,
perchè il bene di questa vita,
"sogno d'amore", sei tu?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2016 © Napoligrafia