'A PRIMMA 'NNAMMURATA


musica Pasquale Ernesto Fonzo testo Ernesto Murolo – 1917


 
Ajere, pe' Tuleto, mme 'ncuntraje
cu 'a primma e sola 'nnammurata mia:
ll'uocchie pittate… ddó' passaje lassaje
tutt' 'e prufume 'e na prufumeria.
E a vint'anne turnaje cu stu penziero,
chilli vint'anne ca nun tengo cchiù.
 
Ieri per Toledo mi incontrai
con la mia prima e sola fidanzata:
gli occhi truccati… dove passò lasciò
tutti i profumi di una profumeria.
E a vent'anni ritornai con il pensiero,
quei vent'anni che non ho più.
 
Ll'ammore è na ferita
ca 'o tiempo pò saná,
ma te rummane 'o segno tutt' 'a vita
pe' t' 'a fá ricurdá!
 
L'amore è una ferita
che il tempo può sanare,
ma ti rimane il segno tutta la vita
per farti ricordare.
 
E mme só' ricurdato na fenesta.
Maria 'mmiez'ê glicínie rampicante,
doje fronne 'aruta 'mpietto, 'o juorno 'e festa,
e na vesta cu 'e mmane soje cusute,
duje curallucce â recchia pe' brillante,
nu poco 'e cipria 'nfaccia e niente cchiù.
 
E mi sono ricordato una finestra.
Maria tra le glicinie rampicanti,
due foglie di ruta in petto, il giorno di festa,
e un vestito cucito con le sue mani,
due corallini all'orecchio come brillanti,
un po' di cipria in viso e niente più.
 
Ll'ammore è na ferita
……………………….
 
L'amore è una ferita
……………………….
 
E doppo n'esistenza 'ntussecata,
che 'a vita nosta nu rumanzo fuje,
essa pigliaje na strada, io n'ata strada,
ma cu na spina ô core tutt'e duje!
E 'a tant'anne, d' 'e llacreme chiagnute,
n'è rummasa una e nun s'asciutta cchiù.
 
E dopo un'esistenza rovinata,
perchè la nostra vita fu un romanzo,
lei prese una strada, io un'altra strada,
ma con una spina al cuore tutti e due!
e dopo tanti anni, delle lacrime piante,
ne è rimasta una e non si asciuga più.
 
Ll'ammore è na ferita
……………………….
L'amore è una ferita
……………………….

2 commenti su “‘A primma ‘nnammurata

  1. Sono un paroliere ed autore del libro SCRIVERE IL DIALETTO NAPOLETANO. Reputo questo testo tra i belli e delicati della “Classica Napoletana.

    • Cercherò il tuo libro”Scrivere il dialetto napoletano”. Io ho già il Dizionario Napoletano semantico-etimologico di Carlo Iandolo Cuzzolin SRL. Sono un Napoletano per scelta: su 4 nonni solo un era meridionale, gli altri due della Serenissima e il terzo fu Trombettiere ufficiale di Spedizione dei 1000 (bergamasco). Ma ripeto ho scelto la lingua e la cultura napoletana per passione. Mi farà piacere leggere il tuo libro. Se mi aiuti a trovarlo in rete me lo regalo per l’estate 2019. Grazie.
      Vorrei aggiungere i titoli delle canzoni e delle poesie che piacciono a me, ma sono … tutti!
      A presto Michele Masi nipote di Giuseppe Tironi, Trombettiere dei Mille, e di Michel Masi pittore della scuola Impressionisti Veneti di Alessandro Milesi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2019 © Napoligrafia