SI CE LASSAMMO


musicaEttore De Mura testoRenato Ruocco data1959


 
Ciento, mille maglie 'e 'na catena.
Ciento, mille vase, mille pene.
Chist'è l'ammore nuosto, chist'è.
Ce sperde, ce stregne, pecché…
 
Cento, mille maglie du una catena.
Cento, mille bacci, mille pene.
Questo è l'amore nostro, questo è.
Ci smarrisce, ce stringe, perché…
 
Si 'n'ora ce lassammo,
te cerco, te chiammo.
Si ê vvote ce perdimmo,
me cirche, me chiamme.
E' 'na catena,
strignute ll'uno a ll'ate ce mantene.
E' 'nu destino,
c'appiccicammo e ce vulimmo bene.
 
Se un'ora ci lasciamo,
ti cerco, ti chiamo.
A volte ci perdiamo,
mi cerchi, mi chiami.
E' una catena,
stretti l'uno all'altro ci mantiene.
E' un destino,
litighiamo e ci vogliamo bene.
 
'Sta vota, 'o vvì', song'io,
te cerco, te chiammo.
E dico "aggjo tuort'io"
e torno pentito, core mio.
 
Questa vota, lo vedi, sono io,
ti cerco, ti chiamo.
E dico "ho torto io"
e torno pentito, cuore mio.
 
Te voglio 'mbraccio a mme. Ti voglio in braccio a me.

Il brano fu portato al successo da Mario Trevi, che con questa canzone debutto alla Festa di Piedigrotta. Tra le altre interpretazioni, ricordiamo quelle di Pino Mauro e Sergio Bruni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia