LUNA ROSSA


musicaAntonio Vian1 testoVincenzo De Crescenzo data1950


 
Vaco distrattamente abbandunato,
ll'uocchie sott'ô cappiello annascunnute,
mane 'int'â sacca e bávero aizato.
Vaco siscanno ê stelle ca so' asciute.
 
Cammino distrattamente abbandonato,
gli occhi nascosti sotto il cappello,
mani in tasca e bavero alzato.
Fischio alle stelle che sono uscite.
 
E 'a luna rossa mme parla 'e te,
io lle domando si aspiette a me,
e mme risponne: "Si 'o vvuó sapé,
cca nun ce sta nisciuna".
E i' chiammo 'o nomme pe te vedé,
ma, tutt' 'a gente ca parla 'e te,
risponne: "E' tarde che vuó sapé?
Cca nun ce sta nisciuna".
 
E la luna rossa mi parla di te,
Io le chiedo se mi aspetti,
e mi risponde: "Se vuoi saperlo,
qua non c'è nessuna".
E io dico il nome per vederti,
ma, tutta la gente che parla di te,
risponde: "E' tardi cosa vuoi sapere?
qua non c'è nessuna".
 
Luna rossa,
chi mme sarrá sincera?
Luna rossa,
se n'è ghiuta ll'ata sera
senza mme vedé.
 
Luna rossa,
chi mi sarà sincera?
Luna rossa,
se ne è andata l'altra sera
senza vedermi.
 
E io dico ancora ch'aspetta a me,
for'ô barcone stanott'ê ttre,
e prega 'e Sante pe mme vedé.
Ma nun ce sta nisciuna.
 
Ed io dico ancora che mi aspetta,
fuori al balcone questa notte alle tre,
e prega i Santi per vedermi.
Ma non c'è nessuna.
 
Mille e cchiù appuntamente aggio tenuto,
tante e cchiù sigarette aggio appicciato,
tanta tazze 'e café mme so' bevuto,
mille vucchelle amare aggio vasato.
 
Mille e più appuntamenti ho avuto,
tante e più sigarette ho acceso,
tante tazze di caffè ho bevuto,
mille boccucce amare ho baciato.
 
E 'a luna rossa mme parla 'e te,
…………………………………….
 
E la luna rossa mi parla di te,
…………………………………
 
Luna rossa,
……………
Luna rossa,
……………

Il brano, scritto dall’autore tre anni prima, fu lanciato da Giorgio Consolini al Teatro Augusteo in occasione della Festa di Piedigrotta del 1950. Fu poi portata al successo da Claudio Villa, che la esportò anche oltre i confini nazionali. Nel 1951, la canzone ispirò l’omonimo film diretto da Armando Fizzarotti. Tra le altre interpretazioni del brano ricordiamo quelle di Alberto Berri, Emilio Livi, Luciano Tajoli, Renzo Arbore, Caetano Veloso, Mia Martini ed Enzo Gragnaniello, Sergio Bruni e Massimo Ranieri. Da segnalare anche le versioni di Frank Sinatra, con il titolo di “Blushing Moon”, Ella Fitzgerald e Dean Martin.
1 Antonio Vian è lo pseudonimo utilizzato dal compositore Antonio Viscione.

Un commento su “Luna rossa

  1. Ho ascoltato , per la prima volta questa canzone nel 1951, avevo sei anni, era un matrimonio e il papà dello sposo che si chiamava Gennaro, vestito impeccabilmente con un abito a righe blu e un fiore roso all’occhiello la cantò accompagnandosi con una chitarra : mi è rimasta nel cuore !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia