'MBRACCI'A MME


musicaErnesto Tagliaferri testoErnesto Murolo data1927


 
Guarda oje né,
guarda oje né.
Sponta 'a luna e ride 'o cielo,
canta 'o mare.
Guarda oje né.
 
Guarda o amore,
guarda o amore.
Spunta la luna e ride il cielo,
canta il mare.
Guarda o amore.
 
Ll'aria è blu.
Murenno a mare 'o sole sta.
'Nnanz'a te,
'sta luna rossa saglie e va.
Che prufumo p' 'a campagna,
durmarrìa, stanotte, cca.
 
L'aria è blu.
Il sole sta morendo in mare.
Davanti a te,
questa luna rossa sale e se ne va.
Che profumo per la campagna,
stanotte, dormirei qua.
 
Ammore, ammore, ammore,
te tengo 'mbracci'a mme.
Fra 'o bicchiere 'e prucetano,
fra 'nu vaso tujo sincero,
faccio 'ammore cu 'stu mare,
cu Pusilleco e cu te.
 
Amore, amore, amore,
ti tengo tra le mie braccia.
Fra un bicchiere di amaro,
tra un bacio tuo sincero,
faccio l'amore con questo mare,
con Posillipo e con te.
 
Nun parlà,
nun parlà.
Sulitario, 'mmiez'ê ffronne,
'st'usignuolo vo' cantà.
 
Non parlare,
non parlare.
Solitario, tra le foglie,
questo usignolo vuole cantare.
 
'Ntennerì
te veco ll'uocchie,
è overo o no?
Ch'anzietà
ca tengo 'mmocca 'e te vasà.
Da' 'nu muorzo a 'stu percuoco1,
doppo, mózzeco pur'i'.
 
Intenerire
ti vedo gli occhi,
è vero o no?
Che ansia
che ho in bocca di baciarti.
Dai un morso a questa pesca1,
dopo, mordo anch'io.
 
Ammore, ammore, ammore,
………………………………..
 
Amore, amore, amore,
………………………….
 
Ma pecché?
Ma pecché?
So' felice e, tutto 'nzieme,
tengo 'o core
scuro, oje né?
 
Ma perchè?
Ma perchè?
sono felice e, allo stesso tempo,
ho il cuore
scuro, o amore?
 
Ma che vo'
chesta campana? Che sarrà?
Siente tu
'na voce 'e lacreme cantà?
Giuramméllo, vita mia,
ca maje cchiù mme vuó lassà.
 
Ma che vuole
questa campana? Cosa sarà?
Senti
una voce di lacrime cantare?
Giuramelo, vita mia,
che mai più mi vorrai lasciare.
 
Ma no. Tu mme vuó bene,
te tengo 'mbracci'a mme.
E tu asciùttale cu 'e vase
tutt' 'e llacreme 'e 'stu core
ch'esce pazzo pe 'stu mare,
pe Pusilleco e pe te.
Ma no. Tu mi vuoi bene,
ti tengo tra le mie braccia.
E tu asciugale con i baci
tutte le lacrime di questo cuore
che impazzisce per questo mare,
per Posillipo e per te.

Tra le interpretazioni di questa canzone, ricordiamo quella di Gabrè.
1 Tipo di pesca gialla.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia