SUSPIRANNO


musicaEvemero Nardella testoErnesto Murolo data1909


 
'Na fenestella 'e foglie rampicante,
'na puntigliosa cu 'nu musso astrinto.
E 'nu suspiro mio ch' 'a vasa 'nfronte,
arape 'a vocca e ce se 'mpizza dinto.
'Na fenestella 'e foglie rampicante.
 
Una finestrella di foglie rampicanti,
una capricciosa con la bocca stretta.
E un mio sospiro che la bacia in fronte,
apre la bocca e ci si butta dentro.
Una finestrella di foglie rampicanti.
 
Suspiro mio,
vièneme a dì che fa,
penza 'e fà pace
o penza 'e mme lassà?
T'aspetto a fianco
ê rrose, addó saje tu,
e addó diceva:
"Io nun te lasso cchiù".
"Io nun te lasso cchiù".
 
Sospiro mio,
vieni a dirmi cosa fa,
pensa di fare pace
o pensa di lasciarmi?
Ti aspetto di fianco
alle rose, dove sai tu,
e dove diceva:
"Io non ti lascio più".
"Io non ti lascio più".
 
E tècchete, 'e rimpetto 'a luna sponta
dicenno: "Bonasera a tuttuquante,
jate a ll'appuntamento ca i' so' pronta,
femmene belle e giuvinotte amante".
E tècchete, 'e rimpetto 'a Luna sponta.
 
Ed ecco, di fronte la luna spunta
dicendo: "Buonasera a tutti,
andate all'appuntamento che io sono pronta,
ragazze belle e giovanotti amanti".
Ed ecco, di fronte la luna spunta.
 
Suspiro mio,
…………….
 
Sospiro mio,
…………….
 
'Na fenestella 'e foglie rampicate,
'na làcrema caduta 'e pentimento.
E 'na vucchella e ddoje manelle pronte,
ca tornano a chiammà ll'antico amante.
'Na fenestella 'e foglie rampicante.
 
Una finestrella di foglie rampicanti,
una lacrima caduta di pentimento.
E una boccuccia e due manine pronte,
che tornano a chiamare l'antico amante.
Una finestrella di foglie rampicanti.
 
Torna 'o suspiro
e dice: "Viene 'a cca,
ca vo' fà pace
e nun te vo' lassà.
Chella ch'ha ditto
a fianco ê rrose thè:
"E' overo, è overo,
io moro senza 'e te.
Io moro senza 'e te".
Torna il sospiro
e dice: "Vieni qua,
che vuole fare pace
e non ti vuole lasciare.
Quella che ha detto
accanto alle rose thè:
"E' vero, è vero,
io muoio senza di te.
Io muoio senza di te".

Tra le interpretazioni di questa canzone, ricordiamo quelle di Francesco Albanese, Gennaro Pasquariello, Mario Abbate, Claudio Villa, Peppino Di Capri, Giacomo Rondinella e Roberto Murolo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia