LAMPIUNARO

‘O lampiunaro era colui che, alla sera, girava per la città per accendere i lampioni e le luci a gas.
Il suo strumento di lavoro era un lungo bastone alla cui estremità era posta una fiamma o un meccanismo che accendeva il lume a cui veniva avvicinato. Naturalmente, il suo compito era anche quello di spegnere le luci all’alba. Per quest’altra operazione utilizzava il cosiddetto stutàle, un altro bastone con all’estremità un cono capovolto che, appoggiato sulla fiamma, la spegneva.
Questo mestiere è diventato via via inutile con l’arrivo dell’energia elettrica per l’illuminazione cittadina.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia