CHILLO È 'NU BUONO GUAGLIONE


musica testoPino Daniele data1979


 
Chillo è 'nu buono guaglione,
fa 'a vita 'e notte sott'a 'nu lampione.
E quando arriva mezanotte
scende e va a faticà.
Chillo è 'nu buono guaglione,
e che peccato ch'è 'nu poco ricchione.
Ha cominciato con il vestito
della sorella pe pazzià.
 
Quello è un bravo ragazzo,
si prostituisce di notte sotto ad un lampione.
E quando arriva mezzanotte
scende e va a lavorare.
Quello è un bravo ragazzo,
e che peccato che è un poco ricchione.
Ha cominciato con il vestito
della sorella per gioco.
 
Chillo è 'nu buono guaglione
e vo' essere 'na signora.
Chillo è 'nu buono guaglione,
crede ancora all'ammore.
 
Quello è un bravo ragazzo
e vuole essere una signora.
Quello è un bravo ragazzo,
crede ancora all'amore.
 
Chillo è 'nu buono guaglione,
sogna la vita coniugale.
Ma per strada poi sta male
perchè si girano a guardare.
Chillo è 'nu buono guaglione,
s'astipa 'e sorde pe ll'operazione.
E non ha alternativa,
solo azione decisiva.
 
Quello è un bravo ragazzo,
sogna la vita coniugale.
Ma per strada poi sta male
perchè si girano a guardare.
Quello è un bravo ragazzo,
risparmia i soldi per l'operazione.
E non ha alternativa,
solo azione decisiva.
 
Chillo è 'nu buono guaglione
e vo' essere 'na signora.
Chillo è 'nu buono guaglione,
crede ancora all'ammore.
 
Quello è un bravo ragazzo
e vuole essere una signora.
Quello è un bravo ragazzo,
crede ancora all'amore.
 
E mi chiamerò Teresa,
scenderò a far la spesa.
Me faccio crescere 'e capille
e me metto 'e tacche 'e spillo.
Inviterò gli amici a casa
a passare una giornata
senza avere la paura
che ci sia una chiamata.
E uscire poi per strada
e gridare "So' normale".
E nisciuno me dice niente
e nemmeno la stradale.
 
E mi chiamerò Teresa,
scenderò a far la spesa.
Me faccio crescere i capelli
e mi metto i tacchi a spillo.
Inviterò gli amici a casa
a passare una giornata
senza avere la paura
che ci sia una chiamata.
E uscire poi per strada
e gridare "Sono normale".
E nessuno mi dice niente
e nemmeno la stradale.
 
Chillo è 'nu buono guaglione
e vo' essere 'na signora.
Chillo è 'nu buono guaglione,
crede ancora all'ammore.
 
Quello è un bravo ragazzo
e vuole essere una signora.
Quello è un bravo ragazzo,
crede ancora all'amore.
 

La canzone fa parte di "Terra Mia", secondo album in studio di Pino Daniele. In questo brano, Pino Daniele affronta i temi dell’omosessualità e della transessualità, argomenti che, alla fine degli anni Settanta del Novecento, non erano così comuni in una canzone e venivano spesso censurati. Secondo una “leggenda metropolitana”, ad ispirare il testo fu “Giannina” (morta intorno al 2 giugno 2022), famosa transessuale che, già ai tempi del Pino Daniele ventenne, girava per il centro storico vendendo sigarette. Una storia di sofferenza ed emarginazione, che l’autore mette nero su bianco con la sua proverbiale crudezza e sensibilità.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia