CU MME


musica testoEnzo Gragnaiello data1992


 
Scinne cu mme
'nfunn'ô mare a truvà
chello ca nun tenimmo cca.
Vieni cu mme
e accumincia a capì
comm' è inutile a stà a suffrì.
Guarda 'stu mare
ca ce 'nfonne 'e ppaure,
sta cercanno 'e ce 'mparà
 
Scendi con me
in fondo al mare a trovare
quello che non abbiamo qua.
Vieni con me
e incomincia a capire
quanto è inutile stare a soffire.
Guarda questo mare,
che ci bagna le paure,
sta cercando di insegnarci.
 
Ah, comme se fà
a dà turmiento all'anema
ca vo' vulà.
Si tu nun scinne 'nfunno
Nun 'o può sapè.
No, comme se fà
a te piglià sultanto
'o male ca ce sta
e po lassà 'stu core
sulo miez'â via.
 
Ah, come si fa
a dare tormento all'anima
che vuole volare.
Se tu non scendi sul fondo
non lo puoi sapere.
No, come si fa
a prenderti solo
il male che c'è
e poi lasciare questo cuore
da solo in mezzo alla strada.
 
Saglie cu mme
e accumincia a cantà
insieme 'e nnote che ll'aria dà.
Senza guardà
tu continua a vulà,
mentre 'o viento
ce porta lla
addò ce stanno
'e pparole cchiù belle
e t' 'e piglie pe te 'mparà

 
Sali con me
e comincia a cantare
insieme alle note che l'aria dà.
Senza guardare
tu continua a volare,
mentre il vento
ci porta là
dove ci stanno
le parole più belle
e te le prendi per imparare.
 
Ah, comme se fà
……………………………………..
 
Ah, come si fa
………………………………….
 
Ah, comme se fà
……………………………………..
Ah, come si fa
………………………………….

Il brano fu presentato nella versione cantata da Roberto Murolo e Mia Martini che la resero subito un capolavoro immortale. Fu inserito nell’album “Ottantavoglia di cantare”, realizzato per celebrare gli ottant’anni di Murolo. Tra le altre interpretazioni, ricordiamo quelle di Enzo Gragnaniello con Loretta Goggi, Gigi D’Alessio con Noemi e ancora Gragnaniello con Loredana Bertè.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia